Differenza tra l'accusa e non colpevole

Acquittal vs Not Guilty

La differenza tra l'assoluzione e non colpevole, il titolo di questo articolo, può essere un po 'sorprendente a molti. La risposta immediata, naturalmente, sarebbe quella di interrogarsi se esiste anche una differenza. Contrariamente all'opinione pubblica, i termini «Acquittal» e «Non colpevole» non costituiscono una sola cosa. Infatti, la comprensione dei due termini per significare la stessa cosa è un'idea sbagliata, sebbene una cosa giusta. Questo non significa che i termini sono interamente non correlati e non hanno alcuna connessione. Essi sono infatti legati e collegati in situazioni particolari. Forse una spiegazione dei termini e del loro preciso significato potrebbe contribuire a comprendere e identificare questa sottile differenza.

Cosa vuol dire Acquittal?

L'abbandono è tradizionalmente definito come l'atto di liberare qualcuno da determinate spese portato contro di lui. Nel linguaggio comune, viene comunemente usato per riferimento a una persona che riceve un verdetto di "non colpevole" per il delitto con cui è stato addebitato. Pensate ad un licenziamento come esonerazione; un atto che mette una persona completamente libera da una carica o offesa. Il dizionario definisce un licenziamento come atto di liberazione o di licenziamento di una persona o dello stato di assoluzione. Da un punto di vista giuridico, un acquitto è inteso come rappresentare una " liberazione giudiziaria " da un delitto, in base al verdetto o alla decisione di un tribunale.

La parola "liberazione" è fondamentale per comprendere la definizione di Acquittal in quanto significa una liberazione o una libertà assoluta da una cosa particolare. L'abbandono, quindi, è un atto che segue un verdetto di non colpevole. In poche parole, un verdetto di «Non colpevole» comporta spesso il rilascio o la liberazione completa della persona incaricata del delitto. Pertanto, è meglio comprendere l'Acquirente come atto o stato che segue un determinato giudizio o determinazione giudiziaria. L'abolizione viene generalmente concessa nei casi in cui l'accusa non è riuscita nel dimostrare il suo caso o quando non vi sono prove sufficienti per condannare la persona o per procedere ad un processo. In generale, quando una persona viene licenziata, l'accusa non può presentare un'altra azione contro tale persona per lo stesso reato.

Che cosa significa non colpevole?

Il termine "non colpevole" si riferisce popolarmente a

una decisione presa da un tribunale riguardante una persona addebita con commissione di un reato particolare.Pensate a come il processo che precede l'atto di liberare il convenuto in un caso. Pertanto, un convenuto non può essere assolto fino a quando il tribunale non ritorna un verdetto di non colpevole. Tradizionalmente, il termine «non colpevole» è definito come un motivo o un verdetto giuridico. Un motivo si riferisce ad una dichiarazione formale resa dal convenuto che dichiara di non essere colpevole del delitto. Essa costituisce anche la negazione del convenuto per le accuse presentate dall'accusa. In poche parole, il convenuto dichiara alla corte che non è responsabile del particolare delitto. Allo stesso modo, non colpevole rappresenta anche un verdetto rilasciato da una giuria o un giudice dichiarando formalmente che l'imputato non è responsabile del delitto. In genere, un verdetto di non colpevole viene consegnato quando la giuria o il giudice ritiene che l'evidenza sia insufficiente a condannare il convenuto o quando l'accusa non dimostra il suo caso al di là di un ragionevole dubbio. Ricorda che in un caso in cui una persona è accusata di commettere più reati, il tribunale può pronunciare un verdetto di non colpevole per uno o più dei reati, ma non può necessariamente trovare il convenuto senza alcuna colpa per gli altri reati. In un simile caso, il convenuto non viene assolto, ma ha invece ricevuto una frase appropriata. Il convenuto Otto Ohlendorf si appella "non colpevole" durante la sua accusa alla prova Einsatzgruppen.

Qual è la differenza tra l'accusa e non colpevole?

• L'abbandono si riferisce ad un atto che segue o deriva da un verdetto di non colpevole. Il termine «non colpevole», al contrario, fa riferimento a una dichiarazione pronunciata da un tribunale prima di concedere l'assoluzione.

• Non colpevole si riferisce anche ad un motivo di ricorso presentato dalla convenuta nella fase iniziale di un'azione legale in cui le accuse elencate dall'altra parte sono negate.

• Un verdetto di non colpevole non sempre può portare ad un avviso di revoca. Il convenuto può essere dichiarato colpevole di altri reati provenienti nello stesso processo.

Immagini per cortesia: il difensore Otto Ohlendorf si appella "non colpevole" durante la sua accusa alla prova Einsatzgruppen tramite Wikicommons (Public Domain)