Differenza tra la Bibbia e il Corano

La Bibbia contro il Corano

L'argomento della religione è una situazione difficile. È stata una battaglia in corso all'interno delle teste di ognuno dei suoi credenti, all'interno della chiesa e della moschea, in tutti i materiali di lettura e insegnamento delle religioni, in TV, alla radio, nelle strade con proiettili e munizioni, nei cuori di coloro che sono diventati la vittima e la fredda tomba non visitata di coloro che hanno posto le loro vite per questo.

L'argomento della religione è stato il problema più difficile e inesorabile di tutti i tempi. È andata avanti dai tempi di Abramo e dei suoi due figli: Ismaele e Isacco. La divisione non solo divenne storica, ma divenne anche politica ed economica. Perchè così? Potenti leader di entrambi i paesi cristiani e islamici hanno messo in scena le loro differenze; e l'economia mondiale ha sempre e sarà costantemente influenzata dalle ondate dei paesi in guerra.

Per conoscere la natura dell'opposizione tra due delle più potenti religioni del mondo, il Cristianesimo e l'Islam, sarebbe importante capire la sua letteratura da cui provenivano tutti gli insegnamenti.

La Bibbia è una parola che, se tradotta in greco, leggerebbe "ta biblia", cioè i libri. È la raccolta di scritti di molti autori. È un insieme di insegnamenti che presumibilmente vengono da Dio e trasmessi ai suoi profeti per essere diffusi in tutta l'umanità e per tutto il tempo. È il libro che ha due versioni: per i cristiani (Sacra Bibbia con Antico e Nuovo Testamento) e per gli ebrei (Tanakh con la triplice divisione dei Profeti, la Legge e gli Scritti) per cui ciò che entrambe le religioni seguono come guida religiosa verso la spiritualità.

Le seguenti affermazioni sono fortemente contrastate dagli insegnamenti del Corano. È scritto nella Sacra Bibbia che: (1.) C'è un solo Dio in tre persone: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. (2.) Gesù è Dio fatto carne e concepito dal potere dello Spirito Santo. (3.) Gesù fu crocifisso e risuscitò dai morti. (4.) Lo Spirito Santo è la terza persona dell'unico Dio. (5.) L'uomo è un peccatore che ha bisogno di salvezza. (6.) La salvezza poteva essere raggiunta solo attraverso la fede. (7.) Registra numerosi miracoli e profezie.

Il Corano, d'altra parte, è noto come il miglior pezzo di letteratura in lingua araba. È la reliquia più preziosa dell'Islam. Il Corano è la raccolta della recitazione del Profeta Muhammad su Allah. Questi discorsi provenivano dall'angelo Gabriele a cui i musulmani si riferiscono come uno spirito santo. Gli insegnamenti contenuti in questo testo religioso sono la guida dell'umanità o la direzione verbale verso il sentiero della moralità e della rettitudine.

Il Corano è gradito alla Bibbia. Tuttavia, ci sono solo alcuni punti chiave che la credenza differisce.Le seguenti sono opposizioni dei Corani nei confronti del contenuto della Bibbia. (1.) C'è un solo dio e quel dio non ha genitori, né figli, né eguali. È onnisciente e onnisciente e gentile. (2.) Gesù non è Dio ma solo uno dei profeti di Allah. (3.) Gesù non fu crocifisso, né risuscitò dai morti. I cristiani furono ingannati solo per credere a tali affermazioni. (4.) Gabriel è lo spirito santo, non un dio, ma il messaggero di Allah. (5.) L'uomo è naturalmente buono. Lui non è cattivo. (6.) La salvezza potrebbe essere raggiunta attraverso i lavori forzati e la sincerità. (7.) Il Corano non registra alcun miracolo. È un miracolo in sé.

Nonostante queste credenze opposte, ognuna delle due religioni ha visto e rispettato l'altra come un'altra religione monoteista con alta riverenza verso il Dio che ha creato l'universo e le cose che sono diventate.

SOMMARIO:

La Bibbia è per i cristiani e gli ebrei mentre il Corano è per i musulmani.

La Bibbia è una raccolta di scritti di autori diversi, mentre il Corano è una recitazione dal suo unico e solo profeta, Maometto.

Sia la Bibbia che il Corano sono guide dei suoi credenti verso la spiritualità e la rettitudine morale.