Differenza tra termistore e RTD

Termistore vs RTD

I termistori e gli RTD oi rilevatori di temperatura di resistenza sono due dispositivi elettrici utilizzati per misurare l'elettricità. Di solito vengono utilizzati per monitorare la temperatura di determinati dispositivi ai fini della regolazione. La principale differenza tra i due è il tipo di materiale di cui sono fatti. I termistori sono comunemente realizzati con materiali ceramici o polimerici, mentre gli RTD sono fatti di metalli puri.

In termini di prestazioni, i termistori vincono in quasi tutti gli aspetti. I migliori RTD hanno solo precisioni comparabili ai termistori comuni mentre le classi inferiori di RTD sono ovviamente più imprecise. Questo si estende anche al cablaggio di questi dispositivi. Poiché i cavi aggiungono resistenza al circuito, l'uso di fili molto lunghi può alterare la lettura. Mantenendo i livelli di errore entro valori accettabili, i termistori possono essere cablati con migliaia di piedi di cavi mentre gli RTD possono essere utilizzati solo per poco più di cento piedi. Ciò significa che quando sono necessarie lunghe distanze, è necessario impiegare i trasmettitori quando si utilizzano gli RTD. Il tempo di risposta è anche un altro aspetto in cui i termistori sono superiori. I termistori sono in grado di rilevare i cambiamenti improvvisi di temperatura molto più rapidamente, consentendo ai dispositivi collegati di eseguire decisioni importanti più rapidamente.

Sebbene i termistori siano generalmente migliori rispetto agli RTD, non sono ancora i dispositivi universali per il monitoraggio della temperatura. Rispetto agli RTD, i termistori possono essere utilizzati solo in un intervallo più piccolo di temperature. I termistori possono essere utilizzati solo fino a 130 ° C, mentre gli RTDS possono essere utilizzati fino a 660 ° C. Quindi, quando la temperatura del dispositivo che deve essere monitorato è superiore a 130 ° C, uno non ha altra scelta che andare con gli RTD.

A causa della differenza di variazioni di temperatura che entrambi i dispositivi possono rilevare, ciascun dispositivo è stato preferito in alcuni tipi di applicazioni. I termistori sono generalmente utilizzati in apparecchi comuni come congelatori, unità di condizionamento dell'aria e persino su scaldabagni in cui la temperatura non è molto elevata. Gli RTD sono generalmente utilizzati in applicazioni industriali in cui le temperature possono salire molto al di sopra di quelle che comunemente trattiamo.

Riepilogo:

1. I termistori sono fatti di ceramica o polimeri mentre gli RTD sono fatti di metalli puri.

2. I termistori hanno una precisione uguale o migliore rispetto agli RTD.

3. I termistori consentono una maggiore lunghezza del cavo rispetto agli RTD.

4. I termistori hanno un tempo di risposta molto più rapido rispetto agli RTD.

5. Gli RTD hanno un intervallo di temperatura maggiore rispetto ai termistori.

6. Gli RTD sono generalmente utilizzati nell'installazione industriale mentre i termistori sono utilizzati negli elettrodomestici comuni.