Differenza tra i conti pagabili e i conti

Conti pagabili vs crediti

Conti pagabili e i crediti sono due fattori importanti nel processo decisionale del capitale circolante e pertanto è utile conoscere la differenza tra i conti correnti e i crediti. Ogni organizzazione aziendale in genere si occupa di numerose operazioni di credito nelle sue attività quotidiane. A seguito di tali operazioni di credito, sono in essere conti correnti e crediti. Entrambe, i debiti e il credito, sono gli elementi del bilancio, calcolati in una determinata data, non per un determinato periodo. La differenza principale tra i conti correnti e crediti è che il credito è esente da vendite di credito e rappresenta l'importo totale che i consumatori devono pagare per l'attività. Al contrario, i debiti finanziari esistono a seguito di acquisti di credito e l'importo totale dovuto dall'organizzazione ai fornitori esterni. Entrambe i crediti e conti correnti correlati con il flusso di cassa di un'organizzazione; quindi, sono identificati come importanti nel processo decisionale relativo al capitale circolante.

Che cos'è il conto crediti?

Il conto crediti è l'importo totale dovuto dal cliente ad un'organizzazione aziendale a seguito della vendita di beni o servizi a credito. Pertanto, l'organizzazione ha il diritto di raccogliere tale importo dai propri clienti in un periodo futuro concordato, conosciuto pertanto come attività del business. Viene riportato nell'attivo circolante in bilancio.

Che cos'è il conto pagabile?

Il debito è l'importo totale dovuto dall'organizzazione commerciale ai propri fornitori in seguito all'acquisto di beni o servizi a credito. Pertanto, l'organizzazione è responsabile e giuridicamente vincolata a pagare tale importo ai fornitori in un tempo predeterminato, identificato come responsabilità dell'impresa. Esso è riportato in passività correnti in bilancio.

Le somiglianze tra i conti correnti e i crediti

• Entrambi i crediti debiti sono iscritti in bilancio dei conti finali.

• entrambe influiscono sul flusso di cassa dell'organizzazione aziendale e quindi aiuta a gestire la posizione finanziaria di un'impresa

• entrambi i calcoli utilizzano le decisioni del capitale circolante da parte dei manager

qual è la differenza tra Conti da pagare e da pagare?

• Il conto crediti è un asset a breve (corrente); passività a breve termine (corrente).

• I crediti verso clienti sono dovuti a vendite di crediti e debiti verso clienti dovuti all'acquisto di crediti.

• Il conto crediti è l'importo da raccogliere dall'organizzazione ei conti dovuti è l'importo da pagare dall'organizzazione ai fornitori esterni.

• I crediti verso clienti generano future entrate di cassa all'organizzazione, ma i conti dovuti comportano future uscite di cassa dall'organizzazione.

• I crediti verso clienti sono iscritti in conto corrente di debitori (debitori) mentre i debiti verso clienti sono iscritti in sottoscrizioni a debiti (creditori).

I debiti e il credito sono due principi contabili fondamentali che sono determinati dalle vendite di credito e dagli acquisti di credito. L'organizzazione aziendale che vende i propri beni ai clienti in base a credito ha il diritto di raccogliere i rispettivi importi dai clienti, che sono conosciuti come crediti, un'attività. D'altra parte, l'organizzazione aziendale che acquista beni e servizi, inclusa la materia prima, ha la responsabilità di pagare l'importo corrispondente al suo fornitore, noto come conti dovuti, una responsabilità dell'impresa.

Ulteriori letture:

  1. Differenza tra il debito e la nota pagabile