Differenza tra fibrillazione atriale e tachicardia atriale

Fibrillazione atriale vs Tachicardia atriale

Che cosa sono la fibrillazione atriale e la tachicardia?

Il cuore ha due camere superiori chiamate atrio destro e sinistro. Ha due camere inferiori chiamate ventricoli destro e sinistro. Gli impulsi elettrici sono generati nell'atrio destro da un gruppo di cellule che formano il nodo seno-atriale (pacemaker naturale del cuore) che si dirigono verso il nodo atrio-ventricolare e vengono poi trasmessi ai ventricoli facendoli contrarre e pompare il sangue verso i polmoni e il corpo. La fibrillazione atriale e la tachicardia atriale sono tipi di aritmie i. e. disturbi del ritmo cardiaco che causano insufficiente afflusso di sangue al corpo. Si verificano quando vengono inviati più segnali dall'atrio al ventricolo.

Differenza nel modello di conduzione

La fibrillazione atriale è una condizione che causa una frequenza cardiaca accelerata e battito cardiaco irregolare mentre la tachicardia atriale causa una frequenza cardiaca rapida mentre il battito cardiaco è regolare. Nella fibrillazione atriale si producono impulsi anomali nell'atrio e gli atri battono in modo irregolare. Si contraggono parzialmente e rapidamente e non sono in grado di pompare sangue adeguato. Nella tachicardia atriale, gli impulsi non vengono generati dal nodo seno-atriale ma da più posizioni negli atri. Nella fibrillazione atriale, la frequenza cardiaca è più di 300 battiti / minuto mentre nella tachicardia atriale, varia da 100-200 battiti / minuto.

Differenza nelle cause

La fibrillazione atriale si riscontra nei casi di malattie della valvola cardiaca (stenosi mitralica, rigurgito mitralico), cardiopatie congenite, attacchi cardiaci (cardiopatia ischemica), pericardite (infiammazione del strato esterno del cuore), pressione alta (ipertensione) ecc. Si riscontra anche in malattie polmonari come la polmonite e il cancro ai polmoni. Può verificarsi nell'ipertiroidismo e a causa di un consumo eccessivo di alcol. La tachicardia atriale si sviluppa comunemente dopo l'intervento chirurgico per la riparazione della cardiopatia congenita o valvolare. Può essere visto in broncopneumopatia cronica ostruttiva, polmonite batterica, diabete e bassi livelli di potassio. Si verifica anche a causa di assunzione di caffè, alcol e droghe come la digossina.

Differenza di segni e sintomi

I pazienti con fibrillazione atriale sviluppano sensazione di fluttuante / tonfo al petto, dispnea su sdraiarsi e gonfiore degli arti inferiori. In entrambi i casi, il paziente sviluppa palpitazioni, dolore toracico, vertigini, debolezza, episodi di svenimento e sensazione di leggerezza a causa di un flusso sanguigno inadeguato.

Entrambe le condizioni sono identificate clinicamente durante l'esame della frequenza cardiaca. Test come ECG, stress test, ecocardiogramma e 24 ore di monitoraggio Holter aiuteranno il medico a diagnosticare la causa.Altri esami come emocromo completo, livelli di ormone stimolante la tiroide, livelli di elettroliti, profilo renale e radiografia del torace possono essere eseguiti.

Differenza nel trattamento

Il trattamento in entrambi i casi include farmaci per rallentare la frequenza cardiaca come beta-bloccanti, calcio-antagonisti. Vengono utilizzati farmaci come i farmaci antiaritmici per riportare il ritmo cardiaco alla normalità. Gli anticoagulanti (farmaci per prevenire la formazione di coaguli di sangue) come il warfarin e l'eparina sono usati nei casi di fibrillazione atriale per prevenire l'ictus. L'assunzione ridotta di caffè, tabacco e alcol è essenziale.

Sommario-

La fibrillazione atriale è una condizione in cui è presente una frequenza cardiaca rapida e irregolare mentre la tachicardia atriale consiste solo in una frequenza cardiaca rapida. La fibrillazione atriale è osservata nell'ipertensione, nelle patologie della valvola cardiaca, negli infarti, nella polmonite, nell'ipertiroidismo, eccetera, mentre la tachicardia atriale si osserva di solito dopo gli interventi chirurgici effettuati per la correzione della cardiopatia congenita e della cardiopatia valvolare. È anche visto nel diabete, polmonite batterica e bassi livelli di potassio.

Il paziente sviluppa dolore al petto, dispnea, palpitazioni, vertigini, episodi di svenimento, ecc. Esaminando il polso del paziente, queste condizioni sono identificate. ECG, radiografia del torace, esami del sangue confermeranno la diagnosi.
I farmaci per ridurre la frequenza cardiaca e riportare il ritmo cardiaco alla normalità sono usati in entrambi i casi. Gli anti-coagulanti sono anche usati per prevenire la formazione di coaguli.