Differenza tra gli accordi commerciali bilaterali e multilaterali

Accordi commerciali multilaterali bilaterali o multilaterali

Gli accordi commerciali bilaterali e multilaterali non sono termini non comuni, e ciò rende più facile determinare la differenza tra essi. Infatti, sebbene la maggior parte di noi non sia consapevole della loro precisa definizione, abbiamo un'idea generale sul loro significato. In termini semplici, bilaterale si riferisce a qualcosa tra due persone, gruppi o paesi, mentre il Multilaterale suggerisce qualcosa tra tre o più persone. Prima di esaminare dettagliatamente ogni termine, è necessario definire un accordo commerciale. Un accordo commerciale, a volte definito patto commerciale, si riferisce ad un documento che contiene condizioni relative al commercio di determinate merci, alla riduzione o alla sospensione delle tariffe o delle quote commerciali e delle garanzie d'investimento.

Quali sono gli accordi commerciali bilaterali?

Come accennato in precedenza, il bilaterale si riferisce a qualcosa che viene fatto tra due parti. Pertanto, un accordo bilaterale è un accordo stipulato tra due nazioni in relazione a questioni politiche, economiche o militari

. Un accordo commerciale bilaterale è un accordo economico tra due paesi, blocchi commerciali o gruppi di paesi. Tali accordi commerciali contengono tipicamente i termini commerciali relativi a determinati beni e / o restrizioni sul commercio di un determinato bene. Tuttavia, per la maggior parte sono intesi accordi commerciali bilaterali con l'obiettivo di valorizzare e promuovere gli scambi e gli investimenti tra i due paesi nell'accordo. Questo miglioramento e la promozione del commercio è raggiunto attraverso la riduzione o l'esclusione delle tariffe commerciali, delle quote, delle restrizioni all'esportazione e di qualsiasi altro ostacolo al commercio. Soprattutto, gli accordi commerciali bilaterali aiutano nella riduzione dei disavanzi commerciali. Un'altra caratteristica attaccata a tali accordi è il concetto di status di "nazione più favorita". Questo è uno status commerciale riconosciuto a taluni paesi in cui la preferenza è data a questi paesi per ottenere determinati beni. Un esempio classico di un accordo commerciale bilaterale è un accordo firmato tra due paesi, come gli Stati Uniti e l'India.

Contratto commerciale bilaterale tra Stati Uniti e Singapore

Quali sono gli accordi commerciali multilaterali?

Un accordo commerciale multilaterale è tra molte parti, di solito più di due.Pertanto, è

un accordo economico tra tre o più paesi contemporaneamente

. Come per gli accordi commerciali bilaterali, l'obiettivo di un accordo commerciale multilaterale è promuovere, rafforzare e regolare il commercio tra le nazioni contraenti in modo uguale. Tradizionalmente, tali accordi sono stipulati con l'obiettivo di ridurre gli ostacoli commerciali tra i paesi contraenti e promuovere l'integrazione economica. Data la molteplicità di partiti in un accordo di questo tipo, è tutt'altro che semplice e produce un elevato grado di complessità durante i negoziati. Tuttavia, se i negoziati hanno successo e che i termini sono concordati collettivamente da tutti i paesi all'accordo, costituisce un accordo internazionale molto efficace e potente. Accordo strategico di partenariato economico transatlantico (TPP)

Qual è la differenza tra gli accordi commerciali bilaterali e multilaterali?

Identificazione della differenza tra gli accordi commerciali bilaterali e multilaterali è un compito relativamente semplice. All'inizio, i due termini differiscono in quantità, in particolare con riferimento alle parti contraenti.

• Numero di parti:

• Un accordo commerciale bilaterale è un accordo firmato tra due parti o paesi.

• Al contrario, un accordo commerciale multilaterale è un accordo commerciale stipulato tra tre o più paesi.

• Scopo:

Un accordo commerciale bilaterale è firmato in relazione al commercio di determinate merci, alle opportunità di promozione del commercio e degli investimenti e alla riduzione delle barriere commerciali.

• Lo scopo principale di un accordo commerciale multilaterale è ridurre le tariffe commerciali. Soprattutto, gli accordi commerciali multilaterali garantiscono la parità di trattamento di tutte le nazioni o parti coinvolte e distribuiscono in modo uniforme i rischi associati a tali accordi.

Immagini per gentile concessione:

Il primo ministro Goh Chok Tong e il presidente degli Stati Uniti George W. Bush firmano l'accordo di libero scambio Stati Uniti-Singapore tramite Wikicommons (Public Domain)

Accordo di partenariato economico strategico Trans-Pacific di Gobierno del Cile (CC BY 2.0)