Differenza tra creazionismo e design intelligente

Differenze di punti di vista dei protagonisti del creazionismo e Intelligent

Teoria del progetto:

Il mondo è abitato da persone che hanno opinioni diverse e spesso contrastanti sulla questione singolarmente più significativa affrontata dalla civiltà umana; come è nata la vita sulla terra! È una pratica salutare che i gruppi devono attenersi a concetti come il creazionismo, il design intelligente, l'evoluzione, il teismo e l'ateismo per quanto riguarda la creazione della terra e l'arrivo della vita in terra liberamente le loro opinioni e presumibilmente con onestà, dedizione e sostegno rispettiva sequenza di logiche. Questo può portarci, anche se in un lontano futuro, alla verità ultima della vita; chi ci ha creati e per cosa? Fino ad oggi, la domanda rimane decisamente risolta con finalità. Quindi nessun singolo gruppo può rivendicare l'egemonia nel dibattito e nella discussione sulla domanda più sconcertante, l'essere umano sta affrontando da secoli. Il documento limita la discussione alle differenze esistenti tra le opinioni di "creazionisti" e quelle che credono nel "design intelligente".

Le differenze di visualizzazione:

1. I credenti del creazionismo tengono la Bibbia alla massima stima e aderiscono alla visione che Dio esiste, e hanno creato la terra in sei giorni di ventiquattro ore al giorno solo poche migliaia di anni fa da oggi. Gli esseri umani sono stati creati nello stesso periodo dall'onnipotente. I creazionisti scartano la teoria dell'evoluzione di Charles Darwin e credono che Dio abbia creato gli esseri umani senza adottare alcun processo evolutivo, i. e. nessuna razza era estinta per portare esseri umani sulla terra.

Coloro che credono nella dottrina del "Disegno intelligente", reso popolare da William Paley, d'altro canto, rifiutano di tenere la Bibbia nella massima stima ed elogiano che l'emergere della terra e della vita su di esso furono un lungo processo di un elaborato e complesso design intelligente di una potenza suprema. Sebbene gli evoluzionisti ei credenti del "Disegno intelligente" sottoscrivano certe idee che sono dissimili, sono fusi dai creazionisti per la loro comunanza nel rifiutarsi di considerare la Bibbia come sacrosanta e il disaccordo nell'identificare il potere supremo con la Bibbia che descrive Dio.

2. L'idea del creazionismo è basata sulla santità dei testi sacri e priva di qualsiasi pensiero o prova scientifica. I credenti del concetto vedono i testi della Bibbia come indiscutibili.

I sostenitori di 'Intelligent design' d'altra parte credono che sia impossibile sapere se Dio esiste o no. Sottolineano di più sulla scienza e cercano di rispondere alla domanda se il design osservato in natura sia un vero design o è il risultato di un caso fortuito e di leggi naturali.

3. La teoria del "design intelligente" ha spazio per campi come la filosofia, l'etica e la teologia al di fuori della scienza. Ma le implicazioni per questi campi sono nettamente diverse dalla scienza che governa il design. Gli evoluzionisti, specialmente nel presente, hanno tratto implicazioni teologiche e persino religiose dalla teoria dell'evoluzione di Darwin. Da questa prospettiva, la teoria dell'Evoluzione e la teoria del "Disegno intelligente" hanno attributi comuni. I creazionisti non hanno implicazioni così separate per la ricerca scientifica da una parte e religiosa, teologica e filosofica dall'altra.

4. I creazionisti sono divisi tra credenti in letteralismo biblico e affermazione della Chiesa cattolica per quanto riguarda l'età dell'universo. Ma nessuna divisione del genere è evidente tra i credenti della "teoria del design intelligente", sebbene molti di essi sostengano la teoria dell'evoluzione.

5. Il creazionismo è radicato nella Bibbia, e quindi i sostenitori del creazionismo si legano alla religione. D'altra parte i credenti della teoria intelligente non aderiscono ad una particolare religione per quanto riguarda le idee di creazione dell'universo e della vita.

6. L'ambito della teoria del design intelligente è limitato, e in quanto tale i credenti sono contenti di rivelare almeno una verità parziale, in cui i creazionisti affermano ciò che credono sia la verità assoluta.

7. Il creazionismo è nato come una forza contraria alla teoria dell'evoluzione, sebbene sia assolutamente basato sui testi biblici. Nessuna ipotesi separata è stata offerta dai creazionisti. La teoria del design intelligente ha offerto almeno ipotesi, sebbene non sia stata trovata alcuna prova empirica a supporto di tale ipotesi.

Riepilogo:

i. I creazionisti credono nella supremazia della Bibbia, i teorici del design intelligente non

ii. I creazionisti non credono in alcuna ricerca scientifica per quanto riguarda la creazione dell'universo e dell'anima umana. I sostenitori della teoria del design intelligente credono nel complesso processo scientifico nella creazione dell'universo e della vita umana.

III. La teoria del design intelligente è più simile alla teoria dell'evoluzione per quanto riguarda le implicazioni per diversi campi di studio come la scienza, la filosofia, la teologia e la religione.

IV. I creazionisti sono divisi tra i protagonisti della terra giovane e della terra vecchia. Nessuna divisione è prevalente tra i teorici del "design intelligente".

v. I creazionisti attribuiscono la creazione dell'universo e della vita alla religione organizzata. I teorici del design intelligente non lo fanno.

VI. I creazionisti affermano di rivelare la verità assoluta in quanto i loro punti di vista sono supportati da evidenze teologiche, i teorici del "design intelligente" non possono pretendere di rivelare la verità assoluta in quanto nessuna prova conferma la loro visione.

vii. La teoria intelligente può essere definita raffinatezza per il creazionismo come contraria alla teoria dell'evoluzione.

Riferimenti:
www. design intelligente. org
www. ScienceBlogs. com