Differenza tra il relativismo culturale e l'etnocentrismo

Il relativismo culturale e l'etnocentrismo sono i due lati flip di una moneta in cui entrambe queste nozioni filosofiche sono intrecciate . L'etnocentrismo sbarcò come concetto tra nazioni diverse prima del relativismo culturale che doveva essere pensato per contrastare l'etnocentrismo. E la caratteristica più significativa di queste nozioni e idee è il fatto che entrambi sono dotati di una setta specifica di seguaci che possono essere anche individui specifici e nazioni specifiche.

L'etnocentrismo, d'altra parte, è l'estremo opposto del relativismo culturale. Il seguace di questa filosofia accadrà non solo per considerare la sua cultura la più suprema di tutti, ma quella persona giudicherà altre culture confrontandole con la sua cultura specifica. Questa nozione cade in profondo e nitido contrasto con il relativismo culturale che si concentra sulla comprensione migliore e imparziale di altre culture e dei relativi valori.

Il relativismo culturale è considerato una concezione più costruttiva e positiva rispetto all'etnocentrismo. Permette di vedere le abitudini, i valori e la morale di un individuo nel contesto della sua rilevanza culturale non confrontandolo con i propri valori culturali e considerando questi più superiori e superiori.