Differenza tra diacono e prete

Diacono contro prete

I cattolici cattolici, cattolici orientali, ortodossi orientali e orientali, anglicani, assiri, cattolici antichi e indipendenti e le chiese luterane hanno tre ordini sacri che si riferiscono all'ordinazione di alcuni individui per un ministero.
Queste chiese considerano l'ordinazione come un sacramento e possono essere conferite solo da un vescovo che è considerato l'insegnante della fede e il portatore della tradizione da cui lo Spirito Santo fluisce attraverso il resto della congregazione.
Il vescovo è il più alto degli ordini sacri ed è considerato un apostolo dei giorni moderni. Il Papa, i cardinali e gli arcivescovi sono tipi di vescovo che possono celebrare tutti i sacramenti. Un vescovo guida una diocesi composta da parrocchie guidate da un sacerdote.
Il sacerdote è il secondo più alto degli ordini sacri. Assiste il vescovo e può eseguire i sacramenti escludendo gli ordini sacri. Il sacerdote può celebrare la Messa e l'Eucaristia, i sacramenti della penitenza, l'unzione agli infermi, il battesimo e il matrimonio.
I preti sono in giro fin dai tempi antichi, e mentre oggi diventare sacerdoti è una scelta personale, prima che fosse ereditata e tramandata in famiglia. Eseguono tutti i riti sacri della religione e fungono da mediatori tra gli umani e Dio.
Ci sono molti requisiti prima che si possa diventare sacerdoti. Uno è che deve essere celibe e, anche se alcune chiese orientali e ortodosse accettano uomini sposati al sacerdozio, dopo l'ordinazione non possono sposarsi anche se sono vedove.
Un diacono, d'altra parte, è il terzo degli ordini sacri. I diaconi possono servire come impiegati o laici nella chiesa. È un ultimo passo verso l'ordinazione per diventare sacerdote. Prima del Concilio Vaticano II, solo i seminaristi erano ordinati diaconi.
Oggi, anche coloro che non stanno studiando per diventare sacerdoti possono essere ordinati come diaconi della chiesa. Assistono il prete e sono sotto la loro supervisione, ma riferiscono direttamente al vescovo. I loro compiti includono la proclamazione del Vangelo durante la Messa, il ministero della Santa Comunione e l'assistenza ai parrocchiani.
Diversamente dai sacerdoti, non possono celebrare i SS. Sacramenti, ma assistono il sacerdote nei loro doveri. Nei servizi ecclesiastici che non implicano la celebrazione della Messa, i diaconi possono presiedere.

Riepilogo:

1. Un sacerdote è il secondo più alto tra gli ordini sacri delle chiese cristiane cattoliche, orientali e ortodosse, mentre un diacono è il terzo degli ordini sacri.
2. Un sacerdote può celebrare la Messa e tutti i sacramenti tranne l'Ordine Santo mentre un diacono non può eseguire alcuno dei sacramenti, ma possono presiedere servizi che non implicano la celebrazione della Messa.
3. Un prete non deve mai sposarsi mentre un uomo sposato può diventare un diacono, ma dovrebbe diventare celibe quando è vedovo.
4. Prima del Concilio Vaticano II, solo i candidati al sacerdozio possono diventare diaconi, ma oggi, anche quelli che non sono seminaristi possono essere diaconi.
5. I sacerdoti sono assistenti del vescovo e del papa mentre i diaconi sono servitori della chiesa e dei vescovi.