Differenza tra costi fissi e commessi

Differenza chiave - Discrezione o costi fissi

I costi fissi sono costi che non variano a seconda del numero di unità prodotte ; essi consistono in una quota significativa dei costi totali. I costi fissi e impegnati a discrezione sono due tipi di costi fissi spesso sostenuti da tutti i tipi di società. La differenza fondamentale tra i costi fissi discrezionali e impegnati è che i costi fissi discrezionali sono costi periodici specifici che possono essere eliminati o ridotti senza avere un impatto diretto sulla redditività mentre i costi fissi commessi sono costi che un'impresa ha già fatta o obbligata a fare in futuro.

SOMMARIO

1. Panoramica e differenza chiave
2. Quali sono i costi fissi discrezionali
3. Quali sono i costi fissi commessi
4. Confronto laterale - Discretionary vs Committed Costi fissi in forma tabulare
5. Riepilogo

Quali sono i costi fissi discrezionali?

I costi fissi discrezionali sono indicati come costi periodici specifici che possono essere eliminati o ridotti senza influenzare direttamente la redditività. Un costo fisso discrezionale è anche chiamato come costo fisso gestito . Di seguito sono riportati alcuni tipi comuni di costi fissi discrezionali.

  • Ricerche di mercato e campagne pubblicitarie
  • Programmi di formazione e sviluppo per i dipendenti
  • Ricerca e sviluppo di prodotti specifici
  • Le spese di cui sopra sono generalmente sostenute da organizzazioni soggette ad un budget. Si può quindi sostenere che tali spese sono fisse in natura. Inoltre, questi tipi di spese generalmente richiedono un tempo prolungato per trarre benefici e l'evasione di tali costi non avrà un notevole impatto sui profitti a breve termine.

    E. g. ABC Company ha pianificato di condurre una formazione per i propri dipendenti sulla qualità e il miglioramento dei processi e un costo di 150.000 dollari è stato assegnato per questo dal bilancio dello scorso anno. A causa di alcuni aumenti di costo imprevisti, la struttura complessiva dei costi di ABC è aumentata entro questo anno in cui l'azienda è costretta a risparmiare fondi dove possibile. Pertanto, la direzione ha deciso di posticipare la formazione dei dipendenti per alcuni mesi.

    Figura 01: Formazione e sviluppo è un esempio di costi fissi discrezionali.

    Va rilevato che se un business continuerà a ridurre oa ritardare i costi fissi discrezionali per un lungo periodo, generalmente superiore a un anno, ciò avrà un impatto negativo sulla competitività del business.Ad esempio, in ABC Company sopra, la mancanza di formazione dei dipendenti può comportare una diminuzione dell'efficacia dei dipendenti. Pertanto, è importante per le aziende garantire che i costi fissi sono limitati solo per un periodo relativamente breve.

    Quali sono i costi fissi commessi?

    I costi fissi commessi sono i costi che un'impresa ha già fatto o è obbligato a produrre in futuro; quindi, non possono essere recuperati. Di conseguenza, i costi fissi commessi sono difficili da modificare a discrezione della direzione. L'azienda dovrebbe essere consapevole dei costi che vengono commessi a fronte della revisione delle spese aziendali per eventuali riduzioni di costi.

    I costi fissi commessi possono essere parte di un contratto giuridico con un fornitore o un cliente, nel qual caso, non onorare può comportare ulteriori costi legali e reputazione. Inoltre, i costi fissi commessi sono generalmente associati ad un accordo a lungo termine i. e. più di un anno. Una volta che tali costi sono sostenuti, l'azienda è tenuta a effettuare pagamenti futuri.

    E. g. XYZ è una società di produzione di mobili che intende intraprendere un nuovo ordine che comporterà un flusso di cassa netto di $ 255.000 entro un periodo di un anno. Allo stato attuale, XYZ opera a piena capacità e non dispone di una capacità di produzione supplementare nella sua fabbrica. Quindi, se l'azienda decide di procedere con l'ordine di cui sopra, XYZ dovrà affittare locali di produzione supplementari per un periodo di un anno per un costo complessivo di $ 84.000. Questo sarà fatto stipulando un contratto con il padrone di casa .

    Figura 02: I costi fissi commessi possono essere parte di un accordo legale.

    Qual è la differenza tra i costi fisso discrezionali e commessi?

    Costi fisici discrezionali o commessi

    I costi fissi discrezionali sono indicati come costi periodici specifici che possono essere eliminati o ridotti senza avere un impatto diretto sulla redditività. I costi fissi commessi sono i costi che un'impresa ha già fatto o è obbligato a produrre in futuro; quindi, non può essere recuperato.
    Time Horizon
    I costi fissi discrezionali hanno un orizzonte di pianificazione a breve termine. I costi fissi commessi hanno un orizzonte di pianificazione a lungo termine.
    Conseguenze
    Evitare o ridurre un costo fisso discrezionale per un periodo relativamente lungo può compromettere la competitività aziendale Non onorare il pagamento dei costi fissi commessi può provocare accuse legali da parte della parte interessata.

    Riepilogo - Costi fissi a discrezione o commessi

    La differenza tra i costi fissi discrezionali e impegnati dipende dal fatto che possono essere rinviati o ridotti a breve termine (costi fissi discrezionali) o se la società è vincolata legalmente o in qualsiasi altra modo di onorarli (costi fissi commessi). La comprensione dei costi fissi discrezionali e impegnati diventa importante per le aziende gestire i costi e allocare le risorse scarse in modo efficiente e dare priorità a coprire i costi fissi commessi e quindi i costi fissi discrezionali.

    Scarica la versione PDF dei costi fisso a discrezione o commessi

    È possibile scaricare la versione PDF di questo articolo e utilizzarlo per scopi offline in base alle note di citazione. Si prega di scaricare la versione PDF qui Differenza tra i costi fisici discrezionali e commessi.

    Riferimenti:

    1. "Costo fisso discrezionale. "AccountingTools. N. p. , n. d. Web. Disponibile qui. 09 giugno 2017.
    2. "Costo impegnato. "AccountingTools. N. p. , n. d. Web. Disponibile qui. 09 giugno 2017.
    3. "CAPITOLO 3 MISURAZIONE DEL COMPORTAMENTO DI COSTO. "SlidePlayer. N. p. , n. d. Web. Disponibile qui. 09 giugno 2017.

    Immagine per gentile concessione:

    1. "1453068" (Public Domain) via Pixabay
    2. "428338" (Public Domain) via Pixabay