Differenza tra DSR e AODV

DSR vs AODV

Dynamic Source Routing (DSR) e AdHoc On Demand Distance Vector Routing (AODV) sono entrambi protocolli di routing per reti wireless / reti ad hoc. Entrambi i protocolli utilizzano diversi meccanismi che si traducono in vari livelli di prestazioni. DSR e AODV possono essere confrontati e valutati in base al rapporto di consegna del pacchetto, carico MAC normalizzato, carico di routing normalizzato e ritardo medio end-to-end, modificando il numero di sorgenti, velocità e tempo di pausa.

Sia il DSR che l'AODV sono protocolli demand-driven che formano un percorso su richiesta quando un computer trasmittente desidera un percorso. La principale differenza tra DSR e AODV è la funzione di routing di origine. Il DSR si basa sul routing di origine in cui tutte le informazioni di routing sono mantenute sui nodi mobili. Il DSR calcola i percorsi e li aggiorna anche. Il routing di origine è una tecnica in cui il mittente del pacchetto identifica l'intera sequenza del nodo in cui il pacchetto deve passare. Il mittente del pacchetto elenca la rotta nell'intestazione del pacchetto in modo che il nodo successivo a cui il pacchetto deve essere trasmesso possa essere identificato dall'indirizzo sulla strada verso l'host di destinazione. L'AODV utilizza una combinazione di un meccanismo DSR e DSDV. Utilizza la ricerca del percorso e la manutenzione del percorso da un routing DSR e hop-by-hop, periodici, numeri di sequenza da DSDV. L'AODV supera facilmente il conteggio dei problemi infinito e di Bellman Ford e fornisce anche una rapida convergenza ogni volta che viene modificata la topologia di rete ad hoc.

Quando DSR e AODV vengono analizzati utilizzando un parametro di parzializzazione del pacchetto variando il tempo di pausa negli intervalli di 0, 10, 20, 40, 100, i risultati ottenuti per entrambi i protocolli di routing on demand sembrano simile.

Il carico di routing normalizzato viene analizzato per entrambi i protocolli variando i tempi di pausa. I valori per il protocollo DSR erano inferiori rispetto all'ODV che mostra risultati abbastanza stabili anche dopo aver aumentato il numero di fonti. Se il carico di routing normalizzato è stabile, il protocollo è considerato scalabile. Il sovraccarico di routing per AODV deriva principalmente dalle richieste di instradamento. DSR trova la rotta nella cache come risultato del caching aggressivo. Ciò aiuta a evitare un processo di individuazione di percorsi frequenti in DSR, riducendo quindi l'overhead di routing per DSR rispetto a AODV.

Il carico MAC normalizzato viene analizzato variando i diversi tempi di pausa. I valori per AODV sono inferiori rispetto al DSR se analizzati per tempi di pausa più bassi.

Per quanto riguarda il confronto delle prestazioni tra i due protocolli, la stagnazione della cache e l'elevato sovraccarico MAC degradano le prestazioni del DSR in scenari di elevata mobilità. Negli scenari di mobilità ridotta, le prestazioni del DSR sono migliori di AODV poiché il percorso viene sempre trovato rapidamente nella cache evitando il processo di individuazione del percorso.

Riepilogo:

1. Il DSR ha un sovraccarico di routing inferiore rispetto a AODV.

2. AODV ha un sovraccarico MAC meno normalizzato rispetto al DSR.

3. DSR si basa su un meccanismo di routing di origine mentre AODV utilizza una combinazione di

meccanismi DSR e DSDV.

4. AODV ha prestazioni migliori rispetto a DSR in scenari di mobilità più elevata.

5. Il DSR ha processi di individuazione percorsi meno frequenti di AODV.