Differenza tra debito federale e disavanzo federale

I termini "federale debito "e" deficit federale "sono spesso usati dai politici e dai professionisti quando discutono della ricchezza della nazione e dell'efficienza delle politiche esistenti o proposte.

I due concetti sono abbastanza simili ma non intercambiabili. Infatti, come da definizione, il deficit federale è " la differenza annuale tra la spesa pubblica e le entrate del governo", mentre il debito federale è "l'accumulo di disavanzi passati, meno le eccedenze" - in altre parole, il debito indica la quantità di denaro che il governo federale deve .

Mentre il deficit nazionale può ridursi o aumentare a seconda dell'importo delle entrate raccolte dal governo in un anno fiscale, il debito è una somma cumulativa che tende a crescere nel tempo - mentre il governo continua a prendere a prestito soldi per affrontare i suoi deficit. Come tale, il deficit federale potrebbe diminuire (per esempio il governo potrebbe avere un'eccedenza di bilancio se raccoglie più di quanto spende) ma, allo stesso tempo, il debito federale potrebbe crescere.

Deficit federale

Il deficit federale viene calcolato ogni anno fiscale - ad esempio, anno fiscale (FY) 2018 va dal 1 ° ottobre 2017 al 30 settembre 2018.

Secondo recenti statistiche , il deficit del bilancio federale americano per l'anno fiscale 2018 ammonta a $ 440 miliardi. Questi dati si ottengono sottraendo il reddito annuale di $ 3. 654 trilioni dalla spesa annuale di $ 4. 094 trilioni (dati del "Riesame della sessione di metà sessione 2017, Tabella S-5," Ufficio di gestione e bilancio).

Sebbene il governo abbia ridotto il deficit per l'anno fiscale 2017, e nonostante le ottimistiche previsioni dell'amministrazione Obama, l'eliminazione del deficit federale comporterebbe necessariamente forti aumenti delle tasse e enormi tagli alla spesa.

Nonostante le riduzioni nell'ultimo anno fiscale, il deficit nazionale negli Stati Uniti è cresciuto negli ultimi dieci anni. Tale aumento dipende da vari fattori:

  • Aumento delle spese obbligatorie: il governo federale ha versato somme maggiori per Medicare, Previdenza sociale e programmi federali analoghi. Le spese obbligatorie consumano la maggior parte del budget raccolto dalle entrate ogni anno e - in media - superano i 2 trilioni di dollari l'anno.
  • Aumento del budget militare: aumenti nel budget militare hanno seguito il timore di attacchi terroristici. La spesa militare è cresciuta da $ 437. 4 miliardi nel 2003 a $ 855. 2 miliardi nel 2011.
  • La recessione: la crisi finanziaria del 2008 ha avuto gravi ripercussioni sul budget U. S. nel suo insieme. In effetti, con il crollo dell'economia, le entrate fiscali sono drasticamente diminuite (da $ 57 mila miliardi nel 2007 a $ 2, 1 trilione nel 2009). Inoltre, il governo è stato costretto a emettere il cosiddetto "pacchetto di stimolo economico", che ha aumentato i sussidi di disoccupazione e aumentato le opere pubbliche (volte a creare posti di lavoro).

Infatti, mentre la recessione ha giocato un ruolo importante nell'aumento dei deficit federali, ci sono altri fattori importanti che devono essere presi in considerazione. Inoltre, dal 2008, l'economia americana si è in gran parte ripresa (anche se i contraccolpi rimangono evidenti), tuttavia il deficit federale non è scomparso.

Al contrario, la spesa per deficit è intenzionalmente creata dal governo in ogni anno fiscale. Anche se può sembrare contraddittorio, la spesa pubblica è uno dei principali motori della crescita economica - in quanto tale, il Presidente e il Congresso devono investire in sicurezza, militare, sanità, infrastrutture e progetti pubblici. Non solo la spesa crea forza lavoro, ma aumenta anche lo sviluppo economico. Il ciclo è semplice:

  1. Il governo spende soldi investendo nell'economia del paese;
  2. La crescita economica aumenta il mercato del lavoro;
  3. La disoccupazione è ridotta e le persone hanno più denaro; e
  4. Le persone spendono di più e, di conseguenza, l'economia cresce.

La spesa per deficit intenzionale fa parte della cosiddetta "politica fiscale espansiva ", che può anche comportare tagli alle tasse e maggiori benefici. Al contrario, se il governo ha bisogno o vuole raggiungere un bilancio in pareggio o un'eccedenza di bilancio, attuerà una "c

politica fiscale ontractionary ", che comporta una riduzione degli investimenti pubblici, aumenti delle tasse e riduzione dei benefici. Debito federale

Il debito federale è l'ammontare complessivo di denaro che il governo degli Stati Uniti deve. Ad oggi, il debito federale americano ha raggiunto un preoccupante $ 19. 8 trilioni. La quantità enorme è divisa in due categorie:

Aziende intragovernative; e

  • Debito detenuto dal pubblico.
  • Le partecipazioni intragovernative rappresentano circa il 30% del debito totale e sono dovute a diverse agenzie federali (oltre 230).

In questo caso, il processo è abbastanza complicato in quanto le agenzie federali fanno parte del governo stesso. Le partecipazioni intragovernative sono generate quando le agenzie raccolgono più entrate fiscali di quelle di cui hanno bisogno e utilizzano i soldi extra per acquistare titoli di stato USA (strumenti di debito governativi emessi dal Dipartimento del Tesoro per finanziare il debito pubblico).

Secondo la dichiarazione del Tesoro mensile del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, a dicembre 2016, le partecipazioni intragovernative sono state suddivise come segue:

Sicurezza sociale: oltre $ 2. 000 trilioni;

  • Previdenza per la gestione del personale: $ 888 miliardi;
  • Fondo di previdenza militare: oltre $ 650 miliardi;
  • Medicare: oltre $ 200 miliardi; e
  • Altri fondi pensione: oltre $ 300 miliardi.
  • La quota maggiore del debito (oltre $ 14 400 trilioni) è detenuta dal pubblico (cioè investitori, enti governativi, governi stranieri, fondi comuni di investimento, imprese, banche, compagnie assicurative, ecc.).

Secondo il Treasury Bulleting del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, a dicembre 2016 il debito pubblico è stato suddiviso come segue:

Governi stranieri / investitori / parti interessate: $ 6. 000 trilioni;

  • Riserva federale: oltre $ 2.000 trilioni;
  • Fondi comuni: oltre $ 1. 500 trilioni;
  • Enti governativi locali e nazionali: oltre $ 900 miliardi;
  • Banche: oltre $ 650 miliardi;
  • Fondi pensione privati: oltre $ 550 miliardi;
  • Compagnie assicurative: oltre $ 300 miliardi; e
  • Imprese, aziende, aziende e non-aziendali e altri investitori: oltre $ 1. 500 trilioni.
  • Le maggiori quote del debito estero statunitense sono detenute dalla Cina (oltre $ 1 .100 trilioni) e dal Giappone (oltre $ 1 .100 trilioni). Altri grandi detentori sono Irlanda, Brasile, Isole Cayman, Lussemburgo, Belgio, Svizzera, Regno Unito, Hong Kong, Arabia Saudita e India, che detengono tra $ 130 e $ 245 miliardi.

Il debito degli Stati Uniti - che è quasi di $ 20 trilioni - è uno dei più grandi del mondo - anche se dobbiamo considerare la popolazione e le dimensioni del paese e della sua economia. Le crescenti dimensioni del debito federale possono essere spiegate da diversi fattori:

Il debito è causato da un accumulo di deficit federali (meno eccedenze) - ed è probabile che cresca ulteriormente dopo il forte taglio fiscale promesso dal presidente Trump;

  • I paesi esteri (cioè Cina e Giappone) investono in titoli di stato USA per mantenere bassa la propria valuta;
  • Le parti interessate continuano ad acquistare titoli del Tesoro poiché sono fiduciosi che gli Stati Uniti hanno il potere economico di rimborsarli;
  • Le agenzie federali con un surplus di entrate investono in buoni del tesoro (in particolare sicurezza sociale); e
  • Il tetto del debito continua ad essere sollevato dal Congresso.
  • La crescente dimensione del debito federale rappresenta un serio problema per l'economia americana. Infatti, mentre a breve termine la spesa pubblica è positiva, la crescita costante del debito nazionale potrebbe alla fine raggiungere un punto di svolta.

Ogni Presidente deve investire nella crescita economica e promuovere progetti pubblici; inoltre, i candidati presidenziali promettono spesso tagli fiscali importanti e maggiori benefici per ottenere il sostegno della popolazione. Tuttavia, a lungo termine, l'economia americana potrebbe subire gravi conseguenze.

Ad esempio, i detentori del debito potrebbero chiedere tassi di interesse più elevati, la domanda di titoli di stato potrebbe diminuire, i paesi stranieri potrebbero smettere di prestare denaro e il fondo di sicurezza sociale potrebbe non essere sufficiente per coprire i benefici pensionistici dei baby boomer. Se il debito federale raggiungesse un punto critico, il governo sarebbe costretto ad aumentare le tasse e tagliare i benefici, mentre i fondi pensione diminuirebbero drasticamente.

Riepilogo

Il debito federale e il deficit federale sono due concetti chiave legati al budget federale statunitense. Nonostante alcune somiglianze, il debito e il deficit sono molto diversi e non possono essere confusi.

Il deficit federale è la differenza tra la spesa pubblica e le entrate statali calcolate ogni anno fiscale (l'anno fiscale va dal 1 ° ottobre al 30 settembre dell'anno successivo) mentre il debito federale è la somma di denaro dovuta dal governo a vari stakeholder.

Debito e deficit sono strettamente collegati tra loro; infatti, l'accumulo di deficit annuali è una delle ragioni alla base della crescita del debito federale.

Il disavanzo federale cresce quando il governo spende più di quello che prende. Eppure, allo stesso tempo, la spesa pubblica stimola l'economia e crea posti di lavoro - quindi, tutti i presidenti creano intenzionalmente un deficit federale in ogni anno fiscale.

Inoltre, anche se l'anno fiscale si è concluso con un bilancio in pareggio o un'eccedenza di bilancio, il debito federale dovrebbe ancora aumentare. Ad oggi, il Regno Unito ha uno dei più grandi debiti federali del mondo (quasi $ 20 trilioni) ei principali detentori del debito sono governi stranieri, imprese e non corporative, agenzie federali, banche, compagnie di assicurazione e fondi pensione privati.

A lungo termine, la crescita del deficit federale - insieme ai crescenti tassi di interesse - potrebbe causare un aumento sproporzionato del debito federale e l'economia americana potrebbe subire gravi conseguenze.