Differenza tra libero scambio e protezionismo

Libero commercio e protettualismo

Nessun paese nel mondo è autosufficiente e deve dipendere da altre nazioni per soddisfare le esigenze della sua infrastruttura e dell'economia. Il commercio tra i paesi è vecchio come le civiltà, ma in ritardo c'è stato un dibattito sulle insidie ​​del protezionismo e sui vantaggi del libero scambio tra i paesi. Prima di distinguere tra libero scambio e protezionismo, dobbiamo imparare un po 'di protezionismo.

Che cosa è il protezionismo?

Il protezionismo si riferisce a politiche, regole e regolamenti che aiutano una nazione a barriere in forma di tariffe, mentre si scambia con qualsiasi altro paese. A volte è anche un gioco da parte di un paese per salvaguardare gli interessi dei suoi produttori nazionali, poiché le materie prime importate a buon mercato tendono a chiudere le fabbriche che rendono tale prodotto all'interno del paese. Anche se a volte il protezionismo è adottato per servire gli interessi nazionali, ci sono momenti in cui i paesi gridano fallo mentre affrontano tariffe non economiche. Ad esempio, i tappeti fatti in India sono famosi a livello mondiale e l'India li esporta in molti paesi, tra cui l'Europa e gli Stati Uniti. Ma all'improvviso gli Stati Uniti hanno scelto di porre delle barriere in questo commercio citando l'uso del lavoro minorile nella fabbricazione di tappeti in India.

Uno dei modi più semplici per ridurre le importazioni di materie prime è quello di aumentare il prezzo delle importazioni mettendo in atto tariffe. Questo aiuta i produttori nazionali in quanto rimangono competitivi nei mercati nazionali. Altri modi di protezionismo sono di mettere le restrizioni di quota sulle materie prime in modo che la quantità che entra nel paese è minuscolo che non pregiudichi i produttori locali.

Che cos'è il libero commercio?

Il concetto di libero scambio, invece, si riferisce ad una situazione in cui non esistono barriere negli scambi tra due paesi. Questo non solo aiuta entrambe le nazioni, ma anche apre la strada alla cooperazione e al commercio di più aree e toglie la sfiducia e la malattia che è sempre lì in un'atmosfera piena di sanzioni, tariffe e embarghi. Il libero scambio non si svolge durante la notte e per questo le nazioni stanno entrando in pacchetti economici e accordi per allontanare lentamente e gradualmente tutte queste tariffe artificiali. Il libero scambio incoraggia la trasparenza e una sana concorrenza. Le nazioni hanno capito che altri possono essere superiore a loro nella produzione di determinati beni e servizi, mentre possono essere superiori in altre aree.

Per aiutare le nazioni del mondo a prosperare attraverso il commercio internazionale, GATT ha aperto la strada per l'Organizzazione mondiale del commercio che definisce le linee guida per il commercio internazionale e mette in campo un meccanismo robusto per la risoluzione delle controversie tra i paesi membri.

In breve:

Il libero scambio contro il protezionismo

• Il libero scambio è una situazione ideale, mentre il protezionismo è l'ordine della giornata nel commercio internazionale

• Il protezionismo ha molte forme e talvolta paesi che piangono fallo sono fatti per subire difficoltà non può neppure dimostrarlo

• L'OMC è stato istituito per aprire la strada per il libero scambio rimuovendo gradualmente tutte le barriere artificiali tra i paesi membri

• Il libero scambio incoraggia una sana concorrenza mentre il protezionismo porta alla gelosia e ai malati volere.