Differenza tra soluzioni saturate e insaturi

Saturato vs soluzioni insaturi

Il termine saturazione ha diverse definizioni in vari rami della chimica. Mentre, nella Chimica Fisica, l'idea di saturazione è diversa da come la saturazione viene vista in Chimica Organica. Tuttavia, la parola saturazione ha un'origine latina, e significa letteralmente "riempire". Pertanto, l'idea di base della saturazione è quella di riempire la capacità totale mentre l'insatura significa che c'è ancora più spazio per riempire l'intera capacità.

Che cos'è la soluzione satura?

Una soluzione è costituita dalla dissoluzione di un soluto in un solvente. La miscela risultante è quella che si riferisce a una soluzione. A una determinata temperatura e pressione, esiste un limite alla quantità di soluto che potrebbe essere sciolta in un particolare solvente per cui il soluto rimanga disciolto nella fase di soluzione. Questo limite è conosciuto come punto di saturazione . Nel tentativo di sciogliere più soluto superando il punto di saturazione, il soluto in eccesso formerà un precipitato in basso, separandosi in una fase solida. Ciò avviene per mantenere il limite dei soluti che la soluzione potrebbe avere in una determinata temperatura e pressione.

Pertanto, qualsiasi soluzione che abbia raggiunto il suo punto di saturazione è conosciuta come una "soluzione satura". In linea di principio, ci possono essere due tipi di soluzioni saturate; completamente saturo e quasi saturo . Quando è completamente saturo, di solito noi avvertiamo un precipitato formato in basso a causa dell'incapacità di un'ulteriore dissoluzione del soluto nel solvente. Mentre è quasi saturo, la soluzione avrebbe tenuto quasi la quantità esatta di soluti necessari per la saturazione; quindi un po 'di soluto aggiunto può scoppiare in un piccolo precipitato in fondo. Pertanto, quando una soluzione è quasi satura, anche se la consideriamo come soluzione satura, non avremmo visto un precipitato in fondo. Il punto di saturazione di una determinata quantità di soluzione varia a seconda della temperatura e della pressione. Lo stesso volume di solvente sarebbe in grado di contenere una quantità maggiore di soluto nella fase di soluzione quando ad una temperatura più elevata. Pertanto, aumenta la temperatura, aumenta la quantità di solventi necessari per la saturazione. Al contrario, quando la pressione aumenta, la saturazione è facilmente raggiunta.

Quando si scioglie il soluto nel solvente, è importante farlo con la mescolanza regolare.Ciò è fatto per evitare la super saturazione locale (una piccola quantità di solvente che passa il suo punto di saturazione). Pertanto, i soluti devono essere distribuiti uniformemente su tutto il volume e non devono essere abbassati nello stesso posto.

Che cos'è la soluzione insoddisfatta?

Soluzioni insodurate sono soluzioni che hanno la capacità di sciogliere più soluti in esse. Queste soluzioni devono ancora passare il loro punto di saturazione, quindi non avrebbe mai portato un precipitato in fondo. Soluzioni insoddisfatte e soluzioni quasi saturate, come descritto in precedenza, sembrerebbero quasi simili dall'esterno, ma possono essere facilmente distinguibili eseguendo un passo veloce. Cioè, dopo la dissoluzione di un po 'di molecole solute, la soluzione quasi satura scoppia in una precipitazione quasi immediata che passa il punto di saturazione, mentre per una soluzione insatura, non ci sarebbe alcuna differenza nell'aspetto poiché i soluti si dissolveranno completamente in quanto vi è abbastanza stanza per ospitarli nella fase di soluzione.

In genere, una soluzione saturata ad una temperatura inferiore può essere prodotta in una temperatura non superiore a quella più elevata, poiché l'aumento della temperatura aumenta la capacità di trasporto dei soluti nella fase di soluzione.

Qual è la differenza tra soluzioni saturate e insaturate?

• Le soluzioni saturate non sono in grado di sciogliere soluzioni più in fase di soluzione, mentre le soluzioni insaturate potrebbero.

• Solitamente, le soluzioni saturate portano un precipitato in fondo, ma le soluzioni insaturate non lo fanno.

• Con una temperatura crescente, la saturazione diminuisce, ma aumenta la saturazione.