Differenza tra UTF-8 e UTF-16

UTF-8 rispetto a UTF-16

UTF sta per Unicode Transformation Format. È una famiglia di standard per la codifica del set di caratteri Unicode nel suo equivalente valore binario. UTF è stato sviluppato in modo tale che gli utenti dispongano di un mezzo standardizzato per codificare i personaggi con la minima quantità di spazio. UTF-8 e UTF 16 sono solo due degli standard stabiliti per la codifica. Differiscono solo nel numero di byte che usano per codificare ciascun carattere. Poiché entrambi sono codifica a larghezza variabile, possono utilizzare fino a quattro byte per codificare i dati, ma quando si riduce al minimo, UTF-8 utilizza solo 1 byte (8 bit) e UTF-16 utilizza 2 byte (16 bit). Ciò ha un enorme impatto sulla dimensione risultante dei file codificati. Quando si usano solo caratteri ASCII, un file con codifica UTF-16 sarebbe all'incirca il doppio dello stesso file codificato con UTF-8.

Il vantaggio principale di UTF-8 è che è retrocompatibile con ASCII. Il set di caratteri ASCII è a larghezza fissa e utilizza solo un byte. Quando si codifica un file che utilizza solo caratteri ASCII con UTF-8, il file risultante sarebbe identico a un file codificato con ASCII. Questo non è possibile quando si utilizza UTF-16 poiché ciascun carattere sarebbe lungo due byte. Il software legacy che non è a conoscenza di Unicode non sarebbe in grado di aprire il file UTF-16 anche se avesse solo caratteri ASCII.

UTF-8 è in formato byte oriented e quindi non ha problemi con reti o file orientati ai byte. UTF-16, d'altra parte, non è orientato ai byte e ha bisogno di stabilire un ordine di byte per lavorare con reti orientate ai byte. UTF-8 è anche meglio nel recuperare da errori che corrompono porzioni del file o del flusso in quanto può ancora decodificare il prossimo byte non corrotto. UTF-16 fa esattamente la stessa cosa se alcuni byte sono corrotti ma il problema si trova quando alcuni byte vengono persi. Il byte perso può mescolare le seguenti combinazioni di byte e il risultato finale sarebbe confuso.

Riepilogo:
1. UTF-8 e UTF-16 sono entrambi utilizzati per la codifica dei caratteri
2. UTF-8 utilizza un byte al minimo nella codifica dei caratteri mentre UTF-16 utilizza due
3. Un file con codifica UTF-8 tende ad essere più piccolo di un file codificato UTF-16
4. UTF-8 è compatibile con ASCII mentre UTF-16 è incompatibile con ASCII
5. UTF-8 è orientato ai byte mentre UTF-16 non è
6. UTF-8 è migliore nel recupero dagli errori rispetto a UTF-16