Differenza tra infezioni UTI e renali

UTI vs infezioni renali

L'infezione del tratto urinario (UTI) è più comune nelle donne che negli uomini, perché le donne hanno un'uretra più corta situata più vicino all'ano, che è un luogo di rifugio per i batteri. Le persone anziane sono a rischio di sviluppare l'infezione a causa di uno svuotamento incompleto delle urine, correlato alla malattia della prostata o della vescica. In una persona normale, l'urina è sterile o priva di organismi infettivi come batteri, funghi o virus. L'infezione del tratto urinario si verifica quando i batteri dal tratto digestivo rimangono sull'apertura uretrale e iniziano a riprodursi. Il batterio E. coli è il tipo più comune di batteri che causano UTI. Se la condizione non viene trattata immediatamente, i batteri possono risalire l'uretra e alla fine causare un'infezione ai reni.

I nomi delle UTI dipendono dalla posizione in cui si è verificata l'infezione. È caratterizzata da dolore o sensazione di bruciore, necessità urgente e frequente di urinare, febbre bassa (la febbre potrebbe non essere comune a tutti, specialmente se la posizione è in vescica o uretra), urina torbida, rapporti sessuali dolorosi, nicturia, pressione pelvica inferiore, sensazione di bruciore quando si urina e si sente un cattivo odore di urina. Non tutti quelli a cui è stata diagnosticata un'infezione alle vie urinarie manifestavano segni e sintomi, fino a quando la condizione era molto avanzata. La febbre indica che l'infezione si è già diffusa nei reni. Di solito c'è una quantità di urina bassa nonostante l'urgenza di svuotamento. Il test di laboratorio svolto è lo stesso di un'infezione renale; analisi delle urine e coltura delle urine. Il paziente viene istruito a prelevare l'urina in un metodo pulito, posto in un contenitore sterile. Il farmaco usato per il trattamento, tipicamente un farmaco antibatterico, dipende dal test delle urine e dalla storia del paziente. Di solito UTI è curabile entro uno o due giorni se non ci sono complicazioni.

L'infezione renale è diagnosticata sulla base dei segni e dei sintomi, nonché con i risultati di un esame di laboratorio. Il test di solito prevede l'analisi delle urine (analisi chimica, fisica e microscopica delle urine) e delle urine (un test eseguito per identificare la presenza batterica nelle urine). Viene prelevato un campione di urina per determinare se contiene batteri, pus o sangue. Un'infezione renale è anche nota come pielonefrite ed è generalmente associata a infezioni del tratto urinario. In realtà, è un particolare tipo di infezione del tratto urinario.

Il batterio Escherichia coli (E. coli) è la causa comune di infezione renale. I sintomi sono una febbre superiore a 102 gradi Fahrenheit per due giorni o più, brividi e tremori, dolore alla schiena o laterale, nausea e vomito, dolore addominale e confusione.Questi sintomi sono correlati anche alle infezioni della vescica. Il trattamento consiste in farmaci antibatterici e il riposo può essere richiesto da una a due settimane, o fino a quando l'urina suggerisce che il rene è privo di batteri.

Riepilogo:

1. Nell'infezione renale, il sintomo della febbre è solitamente superiore a 102 gradi Fahrenheit, mentre nell'infezione del tratto urinario è una febbre bassa o talvolta non c'è febbre.

2. Nell'infezione renale, il trattamento dura da una a due settimane, mentre nell'UTI, è curabile entro un giorno o due, purché non vi siano complicanze.