Differenza tra vitamina D e calcio

Cos'è la vitamina D?

La vitamina D si riferisce a un gruppo di secosteroidi liposolubili (vitamina D1, D2, D3, D4 e D5). Le due principali forme di vitamina D sono ergocalciferolo - vitamina D2 e ​​colecalciferolo - vitamina D3.

La principale fonte di vitamina D nel corpo umano è la sintesi. È sintetizzato nella pelle dal colesterolo, attraverso la reazione chimica dipendente dall'esposizione solare (radiazione UVB). La quantità necessaria di vitamina D può essere prodotta dall'organismo umano con un'esposizione al sole di 5-30 minuti due volte alla settimana a viso, gambe e braccia.

La vitamina D è presente naturalmente in un numero limitato di alimenti. Viene comunemente aggiunto in alcuni alimenti fabbricati, come succhi, barrette energetiche, bevande proteiche, formaggi, alimenti per lattanti, cereali, latte. La vitamina D2 si trova naturalmente nei funghi esposti alla luce UV. La vitamina D3 si verifica in licheni, oli di fegato di pesce, alcune specie ittiche (salmone, sgombro, tonno, sardine), tuorlo d'uovo, fegato di manzo.

Il prodotto sintetizzato o assunto dal cibo La vitamina D è biologicamente inattiva. Si attiva nel fegato e nei reni, mediante conversione enzimatica. La vitamina D attivata circola nel sangue. Il suo ruolo principale è quello di regolare la concentrazione di magnesio, calcio e fosfato e di promuovere il sistema osseo sano. Ha una funzione neuromuscolare, immunitaria e antinfiammatoria e influenza la crescita cellulare.

La carenza di vitamina D porta a malattie che ammorbidiscono le ossa (osteomalacia negli adulti e rachitismo nei bambini).

L'ipervitaminosi da vitamina D è rara e causa ipercalcemia. Se non viene trattato, l'ipercalcemia può causare depositi di calcio negli organi e nei tessuti molli. Il sovradosaggio non può derivare dall'esposizione alla luce solare.

L'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina D varia da 5 a 15 μg / giorno, a seconda dell'età.

Cos'è il calcio?

Il calcio è un elemento chimico, un metallo reattivo alcalino-terroso. Ha argento, e in uno stato molto puro - colore arancione. È il quinto elemento più comune e il metallo più comune nel corpo umano. Nella natura il calcio esiste come una miscela di isotopi stabili (40Ca, 42Ca, 43Ca, 44Ca, 46Ca e 48Ca). Molto spesso si presenta sotto forma di carbonato di calcio.

Il calcio, a causa della sua elevata reattività, non ha molte applicazioni. Può essere usato come componente legante nell'acciaieria. Tuttavia, i composti del calcio sono ampiamente utilizzati in diversi settori: in farmaceutici e alimenti per l'integrazione di calcio, nell'industria del cemento e della carta, nelle batterie per auto, come isolanti elettrici, ecc.

Nel corpo umano, il calcio svolge un ruolo vitale nella biochimica e nella fisiologia. Nelle cellule, svolge un ruolo importante nelle vie di trasduzione del segnale, nel rilascio di neurotrasmettitore di neuroni, nella contrazione muscolare e nella fertilizzazione.È un cofattore importante per molti enzimi. Al di fuori delle cellule, il calcio è importante per la corretta formazione dell'osso e per il mantenimento della differenza di potenziale attraverso le membrane cellulari.

Il calcio è vitale per la salute dei sistemi circolatorio, muscolare e digestivo. È obbligatorio per la costruzione del sistema osseo e supporta la funzione e la sintesi delle cellule del sangue.

Il calcio nel corpo si ottiene con il cibo. La parte principale del calcio è ottenuta da cereali e latticini, altre fonti sono frutta, verdura, zucchero, cibi ricchi di proteine, olio e grassi. La vitamina D e l'ormone paratiroideo permettono e migliorano la deposizione di ioni calcio nelle ossa.

quantità insufficienti di calcio nel corpo possono portare a osteoporosi e osteomalacia.

L'assunzione eccessiva di Calcio può causare ipercalcemia, con conseguente deposito di Calcio in organi e tessuti molli. Tuttavia, questa condizione è più probabile che derivi dalla vitamina D o dall'eccesso di ormone paratiroideo.

L'assunzione giornaliera raccomandata di calcio è di 800-1300 mg, a seconda dell'età.

Differenza tra vitamina D e calcio

1. Definizione di vitamina D e calcio

Vitamina D: La vitamina D si riferisce a un gruppo di secosteroidi liposolubili (vitamina D1, D2, D3, D4 e D5). Le due principali forme di vitamina D sono ergocalciferolo - vitamina D2 e ​​colecalciferolo - vitamina D3.

Calcio: Il calcio è un elemento chimico, un metallo alcalino terroso reattivo con argento e in uno stato molto puro - colore arancione. Nella natura il calcio esiste come una miscela di isotopi stabili (40Ca, 42Ca, 43Ca, 44Ca, 46Ca e 48Ca).

2. Funzione biologica della vitamina D e del calcio

Vitamina D: La vitamina D regola la concentrazione di magnesio, calcio e fosfato e promuove il sistema osseo sano. Ha una funzione neuromuscolare, immunitaria e antinfiammatoria. Influenza la crescita cellulare.

Calcio: Nelle cellule Il calcio svolge un ruolo importante nelle vie di trasduzione del segnale, nel rilascio di neurotrasmettitore di neuroni, nella contrazione muscolare, nella fertilizzazione. È un cofattore per molti enzimi. Fuori dalle cellule Il calcio è importante per la corretta formazione dell'osso e per il mantenimento della differenza di potenziale attraverso le membrane cellulari. Il calcio è vitale per la salute dei sistemi circolatorio, muscolare e digestivo. È obbligatorio per la costruzione del sistema osseo, supporta la funzione e la sintesi delle cellule del sangue.

3. Metodo di acquisizione della vitamina D e del calcio

Vitamina D: La vitamina D può essere sintetizzata nel corpo e integrata.

Calcio: Il calcio nel corpo deve essere integrato.

4. Presenza in alimenti a base di Vitamina D e Calcio

Vitamina D: La vitamina D2 si trova naturalmente nei funghi esposti ai raggi UV. La vitamina D3 si verifica in licheni, oli di fegato di pesce, alcune specie ittiche (salmone, sgombro, tonno, sardine), tuorlo d'uovo, fegato di manzo.

Calcio: Il calcio si presenta in cereali, latticini, frutta, verdura, zucchero, cibi ricchi di proteine, olio e grassi.

5. Dose giornaliera di Vitamina D e Calcio

Calcio: L'assunzione giornaliera raccomandata di Calcio è di 800-1300 mg, a seconda dell'età.

Vitamina D : l'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina D varia da 5 a 15 μg / giorno, a seconda dell'età.

Vitamina D contro calcio
La vitamina D si riferisce a un gruppo di secosteroidi liposolubili (vitamina D1, D2, D3, D4 e D5). Le due principali forme di vitamina D sono la vitamina D2 e ​​la vitamina D3. Il calcio è un elemento chimico, un metallo alcalino terroso reattivo con argento e in uno stato molto puro - colore arancione. Nella natura il calcio esiste come una miscela di isotopi stabili (40Ca, 42Ca, 43Ca, 44Ca, 46Ca e 48Ca).
La vitamina D regola la concentrazione di magnesio, calcio e fosfato; promuove il sistema osseo sano; ha una funzione neuromuscolare, immunitaria e antinfiammatoria; influenza la crescita cellulare. Il calcio svolge un ruolo importante nelle vie di trasduzione del segnale, nel rilascio di neurotrasmettitore di neuroni, nella contrazione muscolare, nella fertilizzazione; è un cofattore di molti enzimi. Al di fuori delle cellule è importante per la corretta formazione dell'osso e per il mantenimento della differenza di potenziale attraverso le membrane cellulari. Il calcio è vitale per la salute dei sistemi circolatorio, muscolare e digestivo; è obbligatorio per la costruzione del sistema osseo; supporta la funzione e la sintesi delle cellule del sangue.
La vitamina D può essere sintetizzata nel corpo e integrata. Il calcio deve essere completato.
La vitamina D2 si trova naturalmente nei funghi esposti ai raggi UV. La vitamina D3 si verifica in licheni, oli di fegato di pesce, alcune specie ittiche (salmone, sgombro, tonno, sardine), tuorlo d'uovo, fegato di manzo. Il calcio si presenta in cereali, latticini, frutta, verdura, zucchero, cibi ricchi di proteine, olio e grassi.
L'assunzione giornaliera raccomandata di calcio è di 800-1300 mg, a seconda dell'età. L'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina D varia da 5 a 15 μg / giorno, a seconda dell'età.

Sommario: di vitamina D e calcio

  • La vitamina D si riferisce a un gruppo di secosteroidi liposolubili. Le due principali forme di vitamina D sono la vitamina D2 e ​​la vitamina D3. La sua funzione biologica è quella di regolare la concentrazione di magnesio, calcio e fosfato e di promuovere il sistema osseo sano. Ha una funzione neuromuscolare, immunitaria, antinfiammatoria e influenza la crescita cellulare.
  • Il calcio è un elemento chimico, un metallo alcalino terroso reattivo con argento e in uno stato molto puro - colore arancione. Nelle cellule svolge un ruolo importante nelle vie di trasduzione del segnale, nel rilascio di neurotrasmettitore di neuroni, nella contrazione muscolare, nella fertilizzazione. È un cofattore per molti enzimi. Al di fuori delle cellule, il calcio è importante per la corretta formazione dell'osso e per il mantenimento della differenza di potenziale attraverso le membrane cellulari. È vitale per la salute dei sistemi circolatorio, muscolare e digestivo; supporta la funzione e la sintesi delle cellule del sangue.
  • La vitamina D può essere sintetizzata nel corpo e integrata. Il calcio deve essere integrato.
  • La vitamina D2 si trova naturalmente nei funghi esposti ai raggi UV. La vitamina D3 si verifica in licheni, oli di fegato di pesce, alcune specie ittiche (salmone, sgombro, tonno, sardine), tuorlo d'uovo, fegato di manzo. Il calcio si trova in cereali, latticini, frutta, verdura, zucchero, cibi ricchi di proteine, olio e grassi.
  • quantità insufficienti di e vitamina D e calcio nel corpo possono portare a malattie che ammorbidiscono le ossa. L'assunzione eccessiva di vitamina D e calcio può causare ipercalcemia, con conseguente deposito di calcio in organi e tessuti molli.
  • L'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina D è compresa tra 5 e 15 μg / die, e di calcio - 800-1300 mg,