Differenza tra cera e olio

Le cere e gli oli sono lipidi, aventi proprietà idrofobiche e derivano da piante e animali. L'olio è semplicemente grasso con catene di acidi grassi insaturi e si trova in forma liquida a temperatura ambiente. Le cere sono molto simili ai grassi o all'olio, tranne che sono malleabili in condizioni normali e hanno solo un singolo acido grasso a catena lunga, collegato a un gruppo alcolico a catena lunga. In generale, i lipidi sono un gruppo di molecole composte da composti organici come grassi e oli, cere, fosfolipidi, steroidi, sfingolipidi e prostaglandine, e sono molto simili ai carboidrati, ma il rapporto idrogeno-ossigeno dei lipidi essere maggiore di 2: 1. I loro legami carbonio-idrogeno-ossigeno rimarranno anche covalenti non polari. I lipidi non sono solubili in acqua e si accumulano nel corpo come fonte di energia, rendendo le cellule, con l'aiuto di carboidrati e proteine.

Cera

Le cere non sono edibili, solidi a basso punto di fusione, disponibili in forme sintetiche e naturali. Le cere naturali sintetizzate dagli animali contengono esteri di acidi carbossilici legati ad alcol a catena lunga, mentre quelli prodotti dalle piante hanno miscele tipiche di idrocarburi sostituiti. Indipendentemente dalle specie e dalle posizioni geografiche, la composizione di queste cere naturali rimarrà la stessa. Sono molto morbidi e si sciolgono facilmente rispetto alle cere sintetiche. Le piante utilizzano la natura insolubile in acqua delle loro cere per fornire impermeabilizzazione e copertura protettiva di steli e foglie prevenendo eventuali perdite d'acqua. Allo stesso modo, gli animali producono anche le cere per proteggere il loro corpo. L'orecchio umano, che è un esempio, protegge le orecchie da qualsiasi materiale estraneo che penetra nell'orecchio e danneggia la zona del canale.

La cera d'api comune ha una composizione di estere myricyl palmitato, con un punto di fusione tra 62-65 ° C. Le cere secrete per piante si sono evolute da miscele di idrocarburi alifatici a catena lunga sostituiti, contenenti alcani, esteri alchilici e idrocarburi alifatici. Guardando dal lato commerciale, la più importante cera vegetale è la cera Carnauba, contenente estere myricyl cerotate. Viene raccolto dalla palma brasiliana chiamata Copernicia prunifera, ed è usato in gran parte come confetteria e rivestimenti alimentari. Altre sue applicazioni sono lucidanti per auto e mobili, cera per tavole da surf, ecc. La cera Montan raccolta da carbone e lignite ha un livello aumentato di acidi grassi saturi e alcoli, che lo rendono duro, scuro e maleodorante. Sebbene la maggior parte delle cere naturali provengano da esteri, le cere di paraffina sono costituite da idrocarburi e miscele di alcani. Questi materiali sono ottenuti dal petrolio attraverso la distillazione sotto vuoto. Le cere di paraffina vengono utilizzate negli alimenti, nella fabbricazione di candele, nei cosmetici e nei rivestimenti e lucidi impermeabilizzanti.Le cere di polietilene e polipropilene sono utilizzate per la colorazione delle materie plastiche. Inoltre, fornisce effetti opacizzanti e resistente all'usura in tutti i tipi di vernici.

Olio

L'olio è definito come qualsiasi sostanza chimica neutra e non polare sotto forma di un liquido viscoso a temperature normali, con proprietà idrofobiche e lipofile. È chiamato trigliceride poiché è formato da glicerolo e tre acidi grassi attraverso il processo di sintesi della disidratazione. A causa del loro alto contenuto di carbonio e idrogeno, gli oli diventano infiammabili e scivolosi. L'olio può essere estratto da animali, vegetali o prodotti petrolchimici sia come liquido volatile che come liquido non volatile. È meglio come carburante e lubrificante, e anche come agente purificatore nelle cerimonie religiose. Il petrolio è stato usato in tutta la storia umana come supporto per la vita.

Gli oli da cucina sono prodotti sia da grassi animali che da piante, attraverso processi metabolici naturali. Gli oli organici contengono sostanze chimiche tra cui proteine, cere e alcaloidi. Il petrolio è il carburante più importante del mondo ed è responsabile del nostro attuale tenore di vita. Benzina, diesel, carburante per aerei ecc. Sono esempi di oli da trasporto. I sottoprodotti ottenuti durante il processo di raffinazione del petrolio sono molto preziosi e vengono utilizzati nella produzione di materie plastiche, prodotti chimici, pesticidi, fertilizzanti, lubrificanti, cere, catrami e asfalti. La produzione di olio commerciale fu avviata nel 1850.