Differenza tra cultura e cultura etnica

Cultura vs Cultura etnica

Ci sono vari modi in cui la cultura può essere definita, ma qualunque sia la definizione, la cultura è definita rispetto ad un gruppo di persone o animali . Un gruppo di persone che vivono insieme tende ad adottare un insieme simile di norme con cui vivono, che può essere definito come la loro cultura. La cultura è il modo unico in cui le persone che vivono in un gruppo o in una comunità reagiscono alle diverse circostanze della vita. Fin dalla nascita, le persone imparano da coloro che sono più vicini a loro e assumono quei valori comuni nella vita, a meno che non si trasferiscano in una comunità diversa dove potrebbero dover adottare i valori di quella comunità, quindi la cultura. La cultura può anche essere un processo attraverso il quale le comunità creano identità diverse l'una dall'altra, ma gli individui collettivamente, indipendentemente dalla comunità o dalla posizione, hanno una cultura distinta dagli animali nel loro insieme.

In sociologia, un gruppo di persone o una comunità con cultura ed etnia coerente è noto come etnocultura. Perché un'etnocultura possa esistere ci deve essere un lignaggio ininterrotto e senza mescolanze che mantenga la sua cultura nei valori, nelle tradizioni, nell'arte e nella filosofia, insieme con i modi apparentemente ordinari ma notevolmente diversi di crescere i bambini, come preparare il cibo e come si osservano rituali di corteggiamento. Di solito i membri di un etnocultura non sono molto ospitali nei confronti di persone di un'altra razza che vivono in mezzo a loro perché li considerano "dilutatori". Credono che se una persona di etnocultura o razza diversa vive tra di loro, potrebbero avere alcuni dei loro valori effettivamente dissolti etnoculturalmente, rendendoli "più deboli". Non è necessariamente vero che un'etnocultura considererà gli "estranei" come inferiori, ma piuttosto lo considerano un istinto di base per preservare i loro valori fondamentali di etnia e razza, così si sentirebbero motivati ​​se nessun "estraneo" vivesse tra loro.

Attraverso valori come la fede, le credenze, le usanze, l'arte, lo stile di vita, le abitudini culinarie e le modalità commerciali, la cultura è stata in grado di svilupparsi e evolversi nel tempo. Quando la cultura si è sviluppata, ha dato identità alle comunità in cui la propria cultura può essere identificata sulla base di come stabilisce quei valori comuni. Vale la pena notare che i valori comuni sono simili nelle diverse culture, ma il modo in cui sono stabiliti è diverso ed è così che le diverse culture sono identificate le une dalle altre.

Riepilogo:
1. La cultura non rispetta l'etnia mentre l'etnicità è una parte fondamentale dell'etnocultura.
2. In una cultura gli estranei sono più benvenuti e possono facilmente integrarsi mentre in un'etnocultura, gli "outsider" di solito sembrano "dilutatori".
3. La cultura si diffonde e si evolve più velocemente man mano che le persone si adattano alle nuove culture, mentre i valori etnoculturali sono più protetti e non si evolveranno più velocemente.
4. Un'etnocultura può essere parte di una cultura, ad esempio si può avere una comunità di ebrei (condividere etnia e cultura) all'interno di una più ampia cultura occidentale.