Differenza tra ceco e slovacco

Ceco e slovacco
I cechi e gli slovacchi erano una nazione tra il 1918 e il 1992 e si chiamavano Cecoslovacchia. Durante l'occupazione nazista tra il 1939 e il 1945 la regione fu divisa e parzialmente incorporata in Germania. In questo periodo esisteva un governo ceco in esilio, mentre la parte slovacca esisteva separatamente.

Anche se ci sono molte somiglianze tra le loro lingue, i cechi e gli slovacchi parlano lingue diverse, rispettivamente ceco e slovacco. La disposizione della terra ceca è per lo più colline dolci con alcuni interludi piatti sulle colline lungo il confine. La Slovacchia, invece, è pianeggiante a sud e ha montagne a picco sulla varietà alpina a nord.

Nonostante molte somiglianze tra le due nazioni, che includono molti matrimoni tra comunità, ci sono molte differenze culturali. Ai cechi piace la loro birra, mentre gli slovacchi scelgono il loro slivovice (acquavite di prugne), il vino e il boroviÄ ?? ka (gin). I cechi sono piuttosto disinvolti quando si tratta di religione, essendo per lo più agnostici, mentre la maggior parte degli slovacchi sono cattolici ardenti e alcuni di loro sono seguaci della denominazione ortodossa.

I cechi, sono stati sempre così consapevoli delle opportunità perse durante il loro passato comunista, hanno preso strade occidentali e non si sono preoccupati molto del loro vicino orientale. La Slovacchia, d'altra parte, sotto il primo ministro Vladimir Mecair ha sofferto economicamente, in quanto il suo regime non era particolarmente favorevole alle potenze dell'Europa occidentale che hanno vietato l'ingresso della Slovacchia nell'Unione europea.

Praga, una delle grandi città europee è la capitale della Repubblica Ceca, mentre gli Slovacchi hanno la città di Bratislava, ma non così grande come la precedente, ma molto

strategicamente situata vicino a quel grande fiume europeo, il Danubio. Tra i due paesi i cechi hanno pochissimo tempo per i loro ex compatrioti e cercano solo l'ispirazione occidentale, mentre gli slovacchi sono un po 'rilassati nel loro approccio e continuano a interessarsi agli affari del loro vicino occidentale.

La cosa importante da notare qui è che a differenza delle storie turbolente dei loro altri vicini europei, i Cechi e gli Slovacchi al loro merito hanno cercato e in larga misura di esistere con successo come un'unica nazione per settanta anni e quando venne il momento di salutarsi, lo fecero in modo molto ordinato e civile, quasi senza rancore. Oggi entrambe le nazioni non vedono l'ora di scavare i loro destini separati in un modo che soddisfi al meglio le aspirazioni dei loro rispettivi popoli.

Ulteriori informazioni sulla cultura ceca e slovacca.