Differenza tra paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo

Paesi sviluppati e in via di sviluppo

I paesi sono classificati in base al loro sviluppo economico. Le Nazioni Unite classificano i paesi come sviluppati, in via di sviluppo, di recente industrializzazione o sviluppati, e paesi in transizione come il Kazakistan, il Kirghizistan, il Turkmenistan e l'ex Unione Sovietica.

La Banca Mondiale classifica i paesi in base al loro reddito pro capite RNL: reddito basso ($ 995 o meno) e reddito medio-basso ($ 996- $ 3, 945); come paesi in via di sviluppo con un reddito medio-alto ($ 3, 946- $ 12, 195); e reddito elevato (oltre $ 11, 906) come paesi sviluppati.

La classificazione di un paese non dipende solo dal suo reddito ma anche da altri fattori che influenzano il modo in cui vivono i cittadini, come le loro economie sono integrate nel sistema globale e l'espansione e la diversificazione delle loro industrie di esportazione.

Un paese sviluppato è uno che ha un alto livello di sviluppo industriale, basa la propria economia su tecnologia e produzione anziché sull'agricoltura. I fattori di produzione come le risorse umane e naturali sono pienamente utilizzati, il che si traduce in un aumento della produzione e del consumo che porta ad un alto livello di reddito pro capite.
Un paese con un alto indice di sviluppo umano (HDI) è considerato un paese sviluppato. Non solo misura lo sviluppo economico e il PIL di un paese, ma anche la sua istruzione e l'aspettativa di vita. I cittadini di un paese sviluppato godono di un'esistenza libera e sana.

Il termine "paese sviluppato" è sinonimo di "Paese industrializzato, Paese postindustriale, Paese più sviluppato, Paese avanzato e Paese del primo mondo. "Regno Unito, Francia, Germania, Canada, Giappone, Svizzera e Stati Uniti d'America sono solo alcuni di quelli considerati paesi sviluppati.
Un paese in via di sviluppo, d'altra parte, è uno che ha un basso livello di industrializzazione. Ha un più alto livello di natalità e mortalità rispetto ai paesi sviluppati. Il suo tasso di mortalità infantile è elevato anche a causa di scarsa nutrizione, carenza di servizi medici e scarsa conoscenza della salute.

I cittadini dei paesi in via di sviluppo hanno un tenore di vita medio-basso perché il loro reddito pro capite è ancora in via di sviluppo e la loro capacità tecnologica è ancora in fase di sviluppo. Vi è anche una distribuzione disuguale del reddito nei paesi in via di sviluppo e i loro fattori di produzione non sono pienamente utilizzati. I paesi in via di sviluppo sono anche indicati come paesi del terzo mondo o paesi meno sviluppati.

Riepilogo:

1. Un paese sviluppato è un paese che ha un alto livello di industrializzazione e reddito pro capite mentre un paese in via di sviluppo è un paese che è ancora nelle prime fasi dello sviluppo industriale e ha un reddito pro capite basso.
2. I cittadini di un paese sviluppato godono di un'esistenza libera, sana e benestante mentre i cittadini dei paesi in via di sviluppo non lo fanno.
3. I paesi sviluppati sono anche noti come paesi industrializzati, avanzati e del primo mondo, mentre i paesi in via di sviluppo sono anche noti come paesi sottosviluppati, meno sviluppati e del terzo mondo.
4. Gli Stati Uniti d'America, il Canada, la Svizzera, il Belgio e la Francia sono esempi di paesi sviluppati, mentre l'India, il Malawi, l'Honduras, le Filippine e il Ruanda sono esempi di paesi in via di sviluppo.
6. I tassi di mortalità infantile, di nascita e di morte dei paesi in via di sviluppo sono anche più elevati rispetto a quelli dei paesi sviluppati.