Differenza tra VEP e VAP

VEP vs VAP

Le elezioni riguardano tutti i numeri. Chi ottiene il maggior numero di voti, vince. Questa è la regola generale. Tuttavia, ci sono alcuni dettagli e statistiche da prendere in considerazione per determinare se un'elezione riesca a far emergere il maggior numero di elettori. È qui che entrano in gioco la popolazione con diritto di voto (VEP) e la popolazione in età di voto (VAP).

La popolazione eleggibile votante (VEP) è la fascia demografica che rappresenta i membri della popolazione che sono effettivamente idonei a votare. Questo copre la popolazione che è registrata come elettore. Non include le persone che non hanno diritto al voto, come i non cittadini, e in alcuni stati degli Stati Uniti, i criminali condannati. Per ovvi motivi, gli elettori normalmente idonei ma che si trovano all'estero non sono inclusi nel VEP. Gli elettori registrati sono aumentati di numero negli ultimi anni, in particolare con le spinte avviate dal governo degli Stati Uniti, come il National Voter Registration Act del 1993 (noto come "Motor Voter" Act) che ha fornito un mezzo per rendere la registrazione degli elettori conveniente per la popolazione, stabilendo opzioni di registrazione attraverso istituti come scuole, biblioteche pubbliche, centri per disabili, e anche attraverso la registrazione e il rinnovo della patente di guida. Esistono anche opzioni per la registrazione via posta e alcuni stati come Idaho, Minnesota, New Hampshire, North Dakota, Wisconsin e Wyoming offrono la registrazione in giornata, il che significa che un elettore può registrarsi il giorno stesso delle elezioni. Questi e molti altri programmi hanno aumentato significativamente il VEP.

Votazione per età (VAP) è un termine più ampio in quanto comprende la sezione della popolazione complessiva dell'età legale da votare. Come regola generale, chiunque nel paese che abbia compiuto 18 anni e sia residente negli Stati Uniti al momento della determinazione dei numeri comprende la popolazione in età di voto. Ciò include coloro che non sono registrati per votare, non cittadini, e i criminali condannati di cui sopra (che possono non essere idonei a seconda dello stato in cui si trovano). Si noti che mentre è obbligatorio che i cittadini americani siano elettori registrati, non sono automaticamente registrati al raggiungimento dell'età del voto di 18 anni. Un altro punto da considerare è che i residenti permanenti non sono eleggibili come elettori pur avendo una Carta Verde e all'interno del età per votare (anche se ci sono casi in cui vengono conteggiati i voti dei residenti permanenti, sebbene ciò sia dovuto a un errore). Sebbene l'età per il voto VAP negli Stati Uniti sia generalmente 18 ed è generalmente un modo accettato di stimare i potenziali elettori in un paese, alcuni paesi stranieri hanno un'età minima diversa che può essere inferiore o superiore.

In alcuni paesi, la differenza tra VAP e VEP è inferiore in quanto vi sono nazioni in cui la registrazione è automatica e obbligatoria. In questi casi, le cifre hanno poca disparità. Un punto interessante è che alcuni paesi hanno in realtà un VEP più grande del VAP. Questa situazione è spesso dovuta a errori dell'organo di gestione elettorale (EMB) o alla segnalazione inesatta (in particolare di individui che non sono più idonei a votare a causa di morte o altre circostanze come uscire dal paese), ma può anche derivare da altri fattori (come doppie registrazioni e frodi definitive). Un'altra curiosità interessante è che esiste solo un luogo dove c'è un'età di voto "massima", che è nella Santa Sede del Vaticano (limitando i Cardinali che votano per il prossimo Papa a quelli che hanno meno di 80 anni).

Il diritto di voto è uno dei più importanti di quelli negli Stati Uniti, ma tenere traccia di chi può e non può votare può essere un compito impegnativo. Prendere il VEP contro la VAP può essere fondamentale per determinare l'affluenza alle urne nelle elezioni municipali, statali e nazionali, che a loro volta sono un fattore nel valutare il successo di un'elezione.

Riepilogo:

1. La popolazione eleggibile votante (VEP) è la cifra che rappresenta la parte della popolazione che è registrata e legalmente autorizzata a votare.
2. La popolazione in età di voto (VAP), d'altra parte, è una stima approssimativa della popolazione che si trova entro l'età prescritta per votare indipendentemente dal fatto di essere registrata o comunque legalmente ammissibile.
3. Possono esistere disparità tra il VAP e il VEP a seconda di quanto è grande la popolazione, dove si trova l'ubicazione e quali sono le iniziative prevalenti nella registrazione degli elettori.