Differenza tra cristianesimo e induismo

Cristianesimo vs Induismo

Oggi parliamo molto delle religioni e della fede nel mondo. Ovunque guardi, troverai persone che sono indifferenti a Dio e alla fede, troverai persone ossessionate dalla propaganda anti-religiosa e troverai persone che vivono le loro vite in base a ciò che credono e ciò che proclamano. Wikipedia. org definisce la religione come "un sistema di pensiero umano che di solito include un insieme di narrazioni, simboli, credenze e pratiche che danno significato alle esperienze di vita del praticante attraverso il riferimento a un potere, divinità o divinità superiore, o verità ultima". Questa è principalmente la definizione di base della religione, che è anche accettata dalla maggior parte dei leader religiosi. Questo articolo tratta le differenze tra cristianesimo e induismo.

Il cristianesimo è una credenza in Gesù Cristo, che fu crocifisso duemila anni fa sul Calvario, a Gerusalemme, che ora è diffuso in tutto il mondo. L'induismo è una religione confessata dal 70% della popolazione indiana, ma ha anche adepti in altri paesi. Ora, ricordiamo che il cristianesimo è la religione più grande del mondo, mentre l'induismo è il numero 3. La differenza principale tra queste due religioni è che il cristianesimo riconosce un Dio onnipotente in tre persone, mentre l'induismo ha alle sue radici migliaia di dei e crede che tutto sono una manifestazione di un dio e un potere onnipotente.

Un'altra importante differenza tra l'induismo e tutte le altre religioni (incluso il cristianesimo) è che l'induismo è una "religione in evoluzione". I suoi rituali progrediscono. Una religione che non ha un fondatore, come Gesù Cristo che è la parte centrale e vitale del cristianesimo. Quindi non puoi trovare un punto nel tempo in cui l'induismo è iniziato, o quando sono iniziate le pratiche spirituali.

Una grande e interessante differenza nell'atteggiamento di queste religioni e dei loro seguaci è il fatto che l'induismo tollera il cristianesimo mentre il cristianesimo è totalmente contrario all'induismo perché qualsiasi altra forma di culto che non è approvata dalla Bibbia è un anatema e un peccato al mondo cristiano. Il popolo indù vive secondo un principio simile a "Tutte le strade portano alla cima della montagna", mentre i cristiani credono che Gesù Cristo è l'unico modo per arrivare al Cielo, credendo che "c'è salvezza al di fuori di una denominazione, ma non c'è salvezza al di fuori del sacrificio di Dio: Gesù Cristo '. I cristiani credono che ci sarà un giorno finale del giudizio quando ognuno di noi risponderà davanti a Dio per tutte le nostre azioni, gli indù credono che ogni persona sia giudicata e punita dal proprio karma.

--3 ->

Una credenza distintiva agli indù è che credono che tutto possegga una parte di Dio, quindi Dio persiste nel bene e nel male. I cristiani credono che Dio non ha creato il male, ma invece, ha creato l'umanità libera di scegliere, e quella libertà include la possibilità di fare del male.

Riepilogo:
1. Mentre nell'induismo, si ritiene che tutte le strade conducano alla salvezza, nel cristianesimo, credono che la Bibbia sia la risposta a tutti i problemi.
2. I cristiani credono in Gesù Cristo mentre gli indù credono in una moltitudine di Dei.
3. Le origini dell'induismo non possono essere rintracciate in quanto è una religione estremamente antica, mentre quella del cristianesimo può essere fatta risalire a circa duemila anni.