Differenza tra VT e SVT

VT vs SVT

Le aritmie cardiache sono una delle cose più pericolose che possono accadere in una persona che ha e non ha avuto alcuna storia di malattie cardiache. Questo di solito accade in pazienti con malattie cardiache come quelli che hanno avuto un infarto, ictus o ipertensione.

"VT" e "SVT" indicano "tachicardia ventricolare" e "tachicardia sopraventricolare". "" Tachicardia "indica una frequenza cardiaca superiore a 100 battiti al minuto. "Ventricolare" significa che i ventricoli del cuore sono quelli che si contraggono. Quando questo accade, questo è il tipo più pericoloso di aritmie cardiache poiché ciò può causare un attacco di cuore.

VT e SVT possono essere valutati utilizzando un ECG o un'ecocardiografia. Con questo dispositivo, i nodi sono collegati a diverse aree del torace e quindi viene emesso un grafico. Gli operatori sanitari possono anche utilizzare monitor cardiaci affinché possano monitorare continuamente gli schemi cardiaci. Da questo, i medici e le infermiere possono vedere immediatamente i motivi del cuore sullo schermo.

Si possono distinguere diverse differenze tra VT e SVT che richiede una familiarità tra le differenze tra queste due aritmie e le terapie appropriate. In SVT, i farmaci del nodo AV funzionerebbero nella normalizzazione delle aritmie. Tuttavia, in VT, non funzionerà in quanto peggiorerebbe le condizioni del paziente.

Nell'incidenza di VT si verificano diversi fattori, come l'asse nord-ovest, complessi estremamente ampi di deviazione, onde P e complessi QRS con tassi diversi. Ci sono anche battiti di fusione che producono complessi ibridi. Anche i ritmi di cattura sono evidenti. Il segno di Brugada e il segno di Josephson renderanno anche più probabile che si manifesti VT. Diversi fattori porteranno anche a VT come un'età di più di 35 anni, ischemia, storia di infarto, CHF, allargamento del cuore e, infine, una storia familiare di morte cardiaca istantanea.

In SVT, se ci sono brevi intervalli PR inferiori a 120 millisecondi, i complessi QRS che sono ampi e un'onda delta, allora questa può essere una disritmia SVT. Un paziente può anche sviluppare SVT se avesse una tachicardia parossistica.

Se una persona avverte palpitazioni intense che sono più di 100 battiti al minuto, lui o lei dovrebbe già andare all'ospedale più vicino in quanto ciò potrebbe portare a VT o SVT. Come tutti sappiamo, la prevenzione è migliore della cura. E ogni volta che parliamo del cuore, è uno degli organi più importanti su cui dovremmo concentrarci.

Riepilogo:

1. "VT" sta per "tachicardia ventricolare" mentre "SVT" sta per "tachicardia sopraventricolare". “
2. In SVT, i farmaci del nodo AV funzionerebbero nella normalizzazione delle aritmie. Tuttavia, in VT, non funzionerà in quanto peggiorerebbe le condizioni del paziente.
3. In VT, il segno di Brugada, il segno di Josephson, ecc. Sono evidenti mentre SVT, complessi QRS ampi, un intervallo PR inferiore a 120 ms, ecc. Possono essere visti sullo schermo.